menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Dallavalle in azione nel Salto Triplo

Andrea Dallavalle in azione nel Salto Triplo

L’Atletica Piacenza esce da un weekend pirotecnico. Doppio acuto di Andrea Dallavalle

Doppio oro del piacentino nel Salto Triplo e nel Lungo

Andrea Dallavalle si è esibito in due prestazioni maiuscole. Il sabato ha impressionato nel salto triplo, gara in cui ha trovato pane per i suoi denti: lo sfidante parmense Tobia Bocchi ha balzato a 16,14m, costringendo Andrea ad estrarre dal cilindro il meglio del suo repertorio. Alla fine, Dallavalle ha avuto la meglio con un prodigioso 16,20. Entrambi gli atleti hanno gareggiato con la rincorsa ridotta di 12 appoggi: altra conferma dell’altissimo livello della gara.
Domenica è stato poi il turno del salto in lungo, in cui Dallavalle ha piazzato un’ottima misura, arrivando a 7,50m e prendendosi il secondo oro del fine settimana.

Lucrezia Lavelli ha esordito nel salto con l’asta con una buona misura a 3,40m. Le prospettive sono buone, considerato anche che la giovane è in via di recupero da un infortunio al piede che ne ha condizionato a lungo la preparazione.

Altra ottima prestazione di Francesco Pelagatti, stavolta appena al di sotto dei 2m nel salto in alto: Pelagatti si è dovuto accontentare di 1,97m, sfiorando di poco il 2,01m, ma confermandosi comunque su ottime misure e perpetrando la sua condizione di forma. Nel salto in alto ha gareggiato anche Nasko Stamenov: il biancorosso ha valicato l’asticella posta a 1,89m.

Bis di personal best per Pietro Ofidiani: dopo il bronzo di sabato nei 3000 siepi con il tempo di 9’56”15, domenica si è messo in luce negli 800m in 1’57”30, consolidando il suo minimo di partecipazione agli italiani e abbassando il suo previgente limite di tre secondi. Stato di forma davvero importante per Pietro, nuova speranza del mezzofondo piacentino.

Altro minimo legato al giro di pista per i Campionati Italiani conquistato da Lorenzo Cesena: dopo i 400m, anche i 400hs non hanno segreti per l’allievo, che ha dimostrato di avere i numeri per ambire a buone prestazioni anche a livello italiano dopo aver superato tutte le barriere in 59”04.

Eleonora Nervetti ha ulteriormente abbassando il proprio personal best sui 100m, correndo la distanza in 12”57: l’atleta è sempre più in crescita di condizione e questo fa ben sperare per i prossimi appuntamenti.

Eccellente doppia prova di Rebecca Cravedi nei 400m e nei 200m: nella prima distanza ha corso in 59”35; nella seconda ha chiuso con 25”72.

Clara Vullo ha corso i 3000 siepi in 12’17”37, aggiudicandosi così il diritto a partecipare ai Campionati Italiani Under 23.

Personale nel lancio del martello con l’attrezzo da 7kg per Andrea Rinaldi, che ha scagliato la palla a 36,21m.

Doppio personale anche per Gaia Massari: nel salto in alto ha migliorato di ben 4cm il proprio primato, saltando 1,57m e sbagliando di poco a 1,60m; nei 100hs ha abbassato il proprio limite cronometrico di mezzo secondo, portandolo a 16”61.

Infine, si segnala la prestazione non da poco della staffetta 4x400 composta da Chiara Dallavalle, Anna Bertoncini, Anna Ofidiani e Rebecca Cravedi: le quattro si sono aggiudicate la terza piazza con il tempo di 4’02”77.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento