menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il podio del 100 metri femminili con Eleonora Nervetti al centro

Il podio del 100 metri femminili con Eleonora Nervetti al centro

Nervetti e Casati: grandi prove ma minimi per gli Europei mancati di pochi centesimi. VIDEO

La velocista fa doppietta su 100 e 200, chiude in 11.97 ma per la rassegna continentale serve 11.90. Nei 3000 Emma taglia il traguardo in 9.48.30, 10 centesimi in più di quanto richiesto

Giornata di risultati eccellenti ma anche di grande sfortuna per le portacolori dell'Atletica Piacenza impegnate al Campus Dordoni. Eleonora Nervetti e Emma Casati vanno oltre i propri limiti, ottengono i primati personali ma si fermano a pochi centesimi dal tempo minimo richiesto per la partecipazione ai Campionati Europei Junior. Avranno tutte le possibilità di rifarsi, ma ottenere sulla pista di casa la qualificazione alla rassegna continentale in calendario a Tallin, in Estonia, dal 15 al 18 luglio, avrebbe avuto un sapore particolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Partiamo dalla velocità, con Eleonora Nervetti, classe 2002, grande protagonista. La piacentina inizia con i 100 metri chiusi in 11.97, per la prima volta abbatte il muro dei 12 secondi e arriva a soli 7 centesimi dal tempo richiesto per gli Europei. Dopo poco più di un'ora si ripresenta sui blocchi, questa volta sulla doppia distanza. La stanchezza non si fa sentire e nonostante un metro di vento contro chiude in 24.58 davanti alla compagna di squadra Rebecca Cravedi (24.90).

Arriva proprio a un soffio dal minimo per Tallin anche Emma Casati impegnata nei 3000 piani. La due volte tricolore fra le Allieve disputa una gara spalla a spalla con Giulia Cordazzo, atleta tesserata per la Fratellanza e di un anno più grande, fino all'ultimo giro, quando la modenese allunga e guadagna qualche decina di metri di vantaggio. Questo distacco non permette alla Casati di sfruttare la scia dell'avversaria, che chiude con un ottimo 9.39.19: la piacentina piazza lo sprint sul rettilineo finale e taglia il traguardo in 9.48.30, primato personale ma, ironia della sorte, solo 10 centesimi in più del tempo che varrebbe la qualificazione agli Europei.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento