Questo sito contribuisce all'audience di

Doppio primato provinciale per Margherita Michelotti

All'esordio con la maglia regionale Margherita Michelotti classe 2001, abbatte due primati provinciali. La giovane atleta nata e cresciuta nel vivaio dell'Atletica 5 Cerchi è stata selezionata per la prima volta tra i migliori under 15 dell'Emilia...

Margherita Michelotti classe 2001
All'esordio con la maglia regionale Margherita Michelotti classe 2001, abbatte due primati provinciali. La giovane atleta nata e cresciuta nel vivaio dell'Atletica 5 Cerchi è stata selezionata per la prima volta tra i migliori under 15 dell'Emilia Romagna per prendere parte alla rappresentativa indoor "Ai confini delle Marche" dove erano presenti ben 12 regioni italiane. Grazie alle sue molteplici abilità è stata convocata nel Tetrathlon (60 ostacoli, peso da 3 kg, salto in alto e 400 m). Margherita Michelotti, specialista degli ostacoli, parte dai blocchi decisa a far bene e firma la miglior prestazione piacentina di sempre fermando il crono a 9"23 e sbaragliando le avversarie. Nel peso trova subito al primo lancio la misura di 7,06 m, purtroppo nell'alto arriva la stanchezza e non va oltre 1,32 m. Ultima fatica di giornata i 400 m e la giovane promessa piacentina allenata da Tiziana Bignami (azzurra degli anni 90 proprio nei 400 metri) parte determinata a guadagnare ancora punti preziosi nella classifica generale che fino a quel momento la vedeva quinta: affronta il doppio giro indoor con una tecnica magistrale passando ai 200 m in 29"3 e nonostante lei sia una velocista poco avvezza a queste distanze prende la testa della gara chiudendo allo stremo delle forze con l'ottimo crono di 1'02"24. Per lei medaglia di bronzo nella classifica finale dietro solo alla multiplista del Veneto e del Lazio con un bottino di 2542 punti che la pone tra le migliori specialiste italiane e le regala il secondo primato provinciale di giornata.  
L'Atletica Cinque Cerchi ha da sempre perseguito la lunga strada della crescita naturale e multilaterale per non spremere gli atleti e vederli abbandonare precocemente l'attività. Anglosassoni, francesi e tutta l'atletica continentale è orientata alle prove multiple ed esse infatti sono sempre state il fiore all'occhiello del sodalizio blu arancio che per ben 3 volte nella categoria under 17 è salito sul podio delle migliori società italiane sia con le allieve che con gli allievi e ciò ha permesso di ottenere atleti capaci di esprimersi al meglio anche nelle specialità individuali siglando diversi primati non solo provinciali ma anche regionali. Costruire con entusiasmo e con grande pazienza, lasciando al giovane la possibilità di esprimersi in futuro al massimo delle sue possibilità è il migliore investimento per i tecnici dell'Atletica 5 Cerchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento