Questo sito contribuisce all'audience di

Atletica 5 Cerchi: primato provinciale per la Massari

Martina Manzini è la campionessa regionale assoluta nel salto triplo indoor con la stratosferica misura di 12,31 m. Primo anno junior e reduce dal personale di 12,25 della scorsa settimana che le è valso il titolo regionale di categoria, Martina...

Anna Massari in azione-2
Martina Manzini è la campionessa regionale assoluta nel salto triplo indoor con la stratosferica misura di 12,31 m. Primo anno junior e reduce dal personale di 12,25 della scorsa settimana che le è valso il titolo regionale di categoria, Martina dopo un balzo da 12,14 m sbaraglia le avversarie all'ultimo salto. Questa prestazione è la quarta di sempre in regione under 20, dopo Silvia Cucchi 12,85 (1996), 12,68 di Marta Cenni (2006) e 12,34 di Barbara Prandi (2005) ed è anche assai vicina alla migliore prestazione junior di sempre indoor di Marta Cenni con 12,44. Grandi bisticci con la rincorsa che causa 3 salti nulli per Elisa Rinaldi e Alessia Albertelli. Altro fiore all'occhiello dell'Atletica 5 Cerchi è il settore salto con l'asta dove Anna Massari classe 1999 valica l'asticella dei 3 metri riscrivendo così la storia piacentina della specialità indoor con il nuovo primato provinciale, non solo under 17, ma anche assoluto. La compagna e coetanea Greta Benedetti sale fino a quota 2,80 m. Cecilia Emmanueli chiude a 2,60 m. Nei 60 metri Elisa Rinaldi, classe 1999, sfiora il minimo per i campionati italiani con l'ottimo crono di 8"16. Martina Manzini chiude in 8"11. Sfiora il minimo per gli italiani la martellista junior Agata Gremi che, dopo essersi dilettata sulle prove multiple, ha provato le barriere da 84 cm migliorando di quasi 3 decimi il personale con 9"78 sui 60 m ad ostacoli. Billy Foudhaili sfida gli ostacoli da 106 cm e nonostante qualche errore sulle barriere ferma il crono a 9"56 in finale e nei 60 m migliora il PB con 7"84. Sui 60 m Giovanni Michelotti chiude in 7"86, 8"09 registra il master Paolo Zanetti.
Padova Campionati italiani Assoluti e Junior di Pentathlon (60 Hs, Alto, Peso, Lungo e 800 m): Elisa Caviglia purtroppo incappa subito in un grave errore sulla prima barriera dei 60 ostacoli accontentandosi di un modesto 9"43 (PB 8"87) nell'alto non va meglio ed anche nel peso non supera la fettuccia degli 8 metri. Ma nonostante il risultato finale fosse ormai compromesso trova le giuste motivazioni per balzare fino a 5,38 m nel salto in lungo migliorando di oltre 18 cm e chiudendo poi gli 800 m in 2'36"48 per un totale di 2963 punti e la 14° posizione assoluta. Per la categoria junior Sara Ziliani chiude in 10"40 i 60 metri ad ostacoli e scaglia il peso a 8,95 m, nell'alto sale fino a quota 1.38 m e balza a 5,07 metri nel lungo. Negli 800 metri si difende bene chiudendo in 2'34"74 per un totale di 2804 punti ed anch'essa al 14° posto tra le junior.
Schio (VI) Trofeo Carla sport: Virginia Braghieri alla prima uscita stagionale con la nuova maglia dell'Atletica 5 Cerchi e primo anno categoria promesse scaglia l'attrezzo da 4 kg a 11,73 m chiudendo terza assoluta. Misura non ancora all'altezza di Virginia che vanta un personale di 12,36 m ma di buon auspicio per gli Italiani cat. promesse del 7 febbraio. L'allievo Norberto Fontana classe 1998 spara una bordata da 13,13 m con peso da 5 kg e ottiene oltre alla sua miglior misura di sempre, il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani allievi indoor che si svolgeranno ad Ancona il 14-15 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento