Martedì, 16 Luglio 2024
Atletica

Il direttore tecnico azzurro La Torre: «L'assenza di Dallavalle ai Mondiali è un vero rimpianto»

Il responsabile della nazionale di atletica alla Gazzetta dello Sport: «Peccato non avere a disposizione un atleta reduce dall’argento europeo e dal quarto posto all'ultima rassegna iridata». Edoardo Scotti convocato per le staffette

A otto giorni dal via dei Mondiali di atletica inizia il conto alla rovescia per capire quali azzurri potranno essere protagonisti nella rassegna iridata dal 19 al 27 agosto a Budapest. Oggi la Gazzetta dello sport intervista il direttore tecnico azzurro Antonio La Torre, che definisce gli obiettivi in vista del più importante appuntamento dell’anno. «Vorrei più finalisti dei Giochi di Tokyo e degli ultimi Mondiali di Eugene, dove siamo arrivati a dieci». Poi snocciola l’elenco, per fortuna piuttosto lungo, degli atleti che potranno recitare un ruolo importante. Da Tamberi ai marciatori Stano, Palmisano e Fortunato, dalla Iapichino a Furlani, dai pesisti Weir e Fabbri fino a Tortu, Battocletti e Crippa, ovviamente con la grande speranza del campione olimpico dei 100 metri Marcel Jacobs, che però quest’anno ha dovuto fare i conti con tanti problemi.

Poi La Torre passa alle assenze, che comprendono fra gli altri la saltatrice in alto Vallortigara, il gruppo delle prove multiple e il triplista piacentino Andrea Dallavalle, anche lui rallentato in estate da molte difficoltà fisiche. «Il rimpianto vero – spiega La Torre alla Gazetta dello sport – è soprattutto per Andrea Dallavalle, reduce dall’argento europeo e dal quarto posto agli ultimi Mondiali».

Il piacentino non ha ottenuto il minimo per la qualificazione e adesso è già concentrato sui prossimi impegni di settembre prima di iniziare la preparazione che lo porterà alle Olimpiadi di Parigi del 2024. Una stagione sfortunata non cancella il talento e i grandi risultati ottenuti negli ultimi tempi, in tanti lo aspettano ai Giochi.

SCOTTI CONVOCATO – Nell’elenco dei 78 atleti (43 uomini e 35 donne) che disputeranno i Mondiali c’è anche il piacentino d’adozione Edoardo Scotti, che sarà impegnato nella 4x400 maschile e nella stessa staffetta mista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il direttore tecnico azzurro La Torre: «L'assenza di Dallavalle ai Mondiali è un vero rimpianto»
SportPiacenza è in caricamento