rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Atletica

Andrea Dallavalle, esordio con il botto: 17.25 e minimo per i Mondiali di Eugene

Alla prima uscita stagionale il triplista piacentino, già finalista alle Olimpiadi di Tokyo, vola lontano e si qualifica per la rassegna iridata di metà luglio

Andrea Dallavalle vola ai Mondiali. Alla prima uscita stagionale il triplista piacentino atterra a un incredibile 17.25 e ottiene il minimo per la rassegna iridata in programma negli Stati Uniti, a Eugene, a metà del prossimo mese. Si tratta di un risultato da incorniciare per l'atleta di Buttò, che lascia ben sperare per il prossimo futuro.

È proprio il volo di Dallavalle ad accendere il Meeting Internazionale Città di Grosseto. Un debutto in grande stile per il 22enne saltatore delle Fiamme Gialle, protagonista di un risultato ottenuto in assenza di vento che lo proietta subito ai piani alti nelle liste mondiali del 2022, al quinto posto. L’azzurro, finalista olimpico a Tokyo dove si è piazzato nono e campione europeo under 23 nella scorsa estate, firma lo standard per i prossimi Mondiali di Eugene (15-24 luglio) fissato a 17,14 e ribadisce il feeling con la pedana dello stadio Zecchini dove un anno fa è decollato a 17,35. Bastano due salti al piacentino, con rincorsa ridotta a quattordici passi anziché sedici, per dimostrare la sua ottima condizione in una gara aperta con un già convincente 16,77 (+0.9). Il tricolore indoor Simone Biasutti (Fiamme Gialle) è secondo con 16,10 (+0.5).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Dallavalle, esordio con il botto: 17.25 e minimo per i Mondiali di Eugene

SportPiacenza è in caricamento