rotate-mobile
Atletica

Ai Mondiali di Eugene tocca a Andrea Dallavalle. «La finale non mi basta»

Il piacentino nella notte fra giovedì e venerdì in pedana per le qualificazioni del Salto Triplo

A Eugene tocca ad Andrea Dallavalle. Il piacentino, campione italiano del Salto Triplo, fa il suo esordio ai Mondiali statunitensi nella notte fra giovedì 21 e venerdì 22: alle 18.20 ora locale (le 3.20 in Italia) iniziano le qualificazioni del Salto Triplo che vedranno in pedana oltre a Dallavalle anche i suoi compagni Tobia Bocchi e Emmanuel Ihemeje. L’eventuale finale è in calendario alle 18 di sabato 23, quando in Italia saranno le 3 della notte fra sabato e domenica.

Il piacentino, già nono lo scorso anno alle Olimpiadi di Tokio, si presenta in gara con buone ambizioni. «La finale non mi basta» ha dichiarato nei giorni scorsi, prima di imbarcarsi sull’aereo diretto in Oregon. Per salire sul podio probabilmente sarebbe necessario il primato personale, ma Andrea è soddisfatto della preparazione effettuata e afferma di essere in buone condizioni di forma. Anche i bookmakers lo inseriscono fra i possibili candidati a una gara di alto livello; per i più accreditati potrebbe lottare per il bronzo con Fabrice Zango, recordman mondiale indoor con 18.07, mentre il favoritissimo resta il solito Pedro Pichardo, campione olimpico a Tokio dodici mesi fa, davanti a Lazaro Martinez con Will Claye pronto a inserirsi nella lotta per le medaglie.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai Mondiali di Eugene tocca a Andrea Dallavalle. «La finale non mi basta»

SportPiacenza è in caricamento