Lunedì, 15 Luglio 2024
Aspettando il Tour de France

Lunedì è il giorno del Tour de France e della tappa più bella: dalla Primogenita alla prima capitale d'Italia. Bravi tutti!

Il Tour è una macchina mastodontica nei numeri con oltre 2mila giornalisti accreditati e 190 paesi collegati di cui 60 in diretta. Sfida vinta per la nostra città

Siamo sul rettilineo finale, sotto la Fiamma Rossa dell’ultimo chilometro. Entriamo nel weekend che ci porterà al più grande evento sportivo mai realizzato nella nostra città: il Tour de France. I francesi per la 111esima edizione hanno scelto bene, apparecchiando l’Italia con una Grand Depart memorabile: Firenze-Rimini sabato, nervosa e aperta a tutti, poi la Cesenatico-Bologna in ricordo di Pantani e infine la più bella, la Piacenza-Torino di 230 chilometri. Tavolo da biliardo per velocisti che porterà la carovana Gialla dalla Primogenita d’Italia alla prima capitale d’Italia: che volete di più? In mezzo il passaggio a Tortona per omaggiare Fausto Coppi, le Langhe e infine l’arrivo a Torino fatto e pronto per Jasper Philipsen che trainato da Van der Poel è senza dubbio il favorito della nostra tappa. Discorso diverso se parliamo di chi si presenterà in Giallo a Piacenza: la prima tappa ha un dislivello di 3mila metri e quindi è aperta a tutti. Il nostro Bettiol (8 gli italiani al via, ma non c’è il piacentino Guarnieri) farà il diavolo a quattro, Pogacar è quasi ingiocabile («non sono mai stato così bene» - ha detto alla vigilia della presentazione) ma attenzione a Van der Poel che ama questi terreni. Chi lo sa.

Quello che sappiamo è che Piacenza ha già vinto - ricevendo perfino i complimenti della A.S.O, organizzatore del Tour - perché lo sforzo messo in campo per ospitare la partenza di una tappa del Tour è stato quasi da fantascienza: complimenti a tutti i tecnici degli uffici comunali, senza di loro rischiavamo grosso. Bravissima la sindaca Katia Tarasconi a cogliere - non senza rischi - la palla balza quando «Bonacini mi telefonò nel 2022 per dirmi che c’era questa occasione, ho detto subito sì». Bravi tutti dai, senza classifiche, perché il Tour de France è qualcosa di letteralmente mastodontico e perdoniamo anche questi francesi che simpaticamente, nella presentazione, ci parlano degli anolini come “pasta farcita al ragu di manzo” (dai va bene), ci ricordano per il Grana Padano di cui siamo nelle 32 provincie di produzione e anche per il Provolone (un po’ meno, ma va bene lo stesso). Sempre nella presentazione della nostra tappa si ricordano il Teatro Municipale, la Vittorino da Feltre, il Circolo Pettorelli di scherma e la Gas Sales di volley (manca il Piacenza Calcio, ma è il problema di essere in Serie D cioè nei Dilettanti). Personalità? Beh, non potevano mancare Simone e Pippo Inzaghi, Giorgio Armani e come strutture viene menzionato lo stadio Leonardo Garilli. E i nostri tre salumi dop? Ci sono ci sono, sotto la definizione di “carne di maiale essiccata” ma ci sono. E infine quella frase di Leonardo Da Vinci che chiude la presentazione della città di Piacenza: «E’ una terra di passaggio, incrocio di diverse culture».

A parte tutto il Tour come detto è qualcosa di mastodontico nel percorso (Sestriere ma dal versante leggero e Galibier insieme alla 4a tappa, poi il Tourmalet alla 14a e ancora il Col d’Agnes e Plateau de Beille il giorno dopo, Cime de la Bonette a 2800 alla 18a tanto per dirne quattro) ma anche nei numeri: 190 paesi collegati, oltre 100 canali Tv di cui 60 in diretta, 150 milioni di spettatori in Europa con oltre 2mila giornalisti accreditati. Una macchina davvero mastodontica.

LE INFORMAZIONI DI PUBBLICA UTILITA'

- la mappa turistica informativa disponibile, nella sezione www.comune.piacenza.it/tdf del sito web comunale, anche in versione inglese;
- la cartina che illustra in modo sintetico le modifiche alla viabilità;
- la presentazione che riassume alcuni dati salienti inerenti alla tappa Piacenza - Torino e al passaggio del Tour in città (al link https://www.youtube.com/watch?v=mhacNxpv4Oc anche in formato video).

confstampa1

BAMBINI E RAGAZZI PROTAGONISTI GRAZIE AL "DETTATO DEL TOUR"

Sono inoltre allegate le foto - di gruppo e singole - che ritraggono la consegna degli attestati ai bambini e ragazzi che hanno vinto il concorso "La dictée du Tour", iniziativa realizzata nelle scuole il 22 marzo scorso da cui, come da indicazioni degli organizzatori di ASO, sono stati selezionati otto alunni (tra gli istituti partecipanti) che avranno accesso al "Villaggio del Tour" allestito nel parcheggio di viale Malta e potranno assistere, da una postazione privilegiata, alla sfilata di partenza della carovana pubblicitaria e dei ciclisti. Si tratta di: Agata Paratici della primaria Pezzani e Tommaso Fagioli della primaria Pezzani; Giulia Terzo della primaria XXV Aprile; Amanda Perottti della media Calvino; Alice Rusca della media Calvino (in sostituzione di Sebastiano Bulla, impossibilitato a presenziare sia oggi che il 1° luglio); Alice Perelli della primaria Pezzani, che ha ritirato l'attestato oggi ma sarà sostituita, lunedì 1° luglio, da Margherita Galli (sempre della Pezzani). A loro si aggiungeranno, lunedì 1° luglio, Riccardo Bellani della primaria XXV Aprile e Riste Atanasov della primaria Pezzani, che non hanno potuto partecipare alla conferenza stampa odierna. La commissione valutatrice aveva stilato, oltre all'elenco degli otto vincitori, una lista di altrettante "riserve" da contattare in caso di rinuncia o impossibilità di partecipare per i primi.

LA TAPPA IN NUMERI

Nel ribadire il ringraziamento a tutte le persone e le diverse realtà impegnate per l'organizzazione, l'allestimento e la buona riuscita dell'evento, la sindaca Katia Tarasconi - affiancata dagli assessori Bongiorni, Dadati e Fornasari, dal direttore generale del Comune di Piacenza Luca Canessa, dal comandante Mirko Mussi e dall'ispettore Gianluca Sugamele della Polizia Locale - ha ricordato che saranno attivati 92 agenti della Polizia Locale su strada e 6 agenti in sala radio. Si aggiunge il personale delle Forze dell'ordine e di sicurezza, grazie al supportogarantito da Questura, Comando provinciale dei Carabinieri e Guardia di Finanza, nonché 42 operatori di Polizia Locale provenienti da altre Amministrazioni: Caorso, Cadeo, Unione Valnure Valchero; Soragna, Medesano, Fornovo, Salsomaggiore Terme e Noceto dal Parmense, oltre al Comune di Parma; Reggio Emilia, Unione Bassa Reggiana e Unione Pianura Reggiana; Comuni di Modena, Formigine e Unione Terre d'Argine.

Sono 40 i dipendenti comunali coinvolti a vario titolo in attività di supporto alla manifestazione e 140 i volontari che garantiranno il proprio supporto (Alpini, Protezione Civile, Vigili del Fuoco in pensione, referenti dei gruppi di vicinato, Movimento Scout Agesci, ex dipendenti comunali). Altre cifre significative nel dare la misura della complessità organizzativa: 2000 bottigliette d'acqua acquistate per supportare volontari e personale; 3 km di transenne da posizionare lungo il percorso a tutela della sicurezza; 30 bagni chimici; 300 divieti di sosta da collocare.

gruppobambini

Con riferimento alle necessarie restrizioni alla viabilità, la sindaca Tarasconi ha ricordato che il sito www.comune.piacenza.it/tdf e i canali social dell'ente, così come la App Municipium, sono a disposizione per consultare tutte le informazioni utili alla cittadinanza e ai visitatori. Capillare anche l'attività di distribuzione dei volantini informativi porta a porta da parte della Polizia Locale, che in questi giorni sta provvedendo anche alla diffusione del pieghevole che racchiude le notizie viabilistiche e l'offerta culturale della giornata. Nel richiamare anche la necessaria chiusura al pubblico - perché difficilmente raggiungibili il 1° luglio - degli uffici comunali e della biblioteca Passerini Landi (restano comunque garantiti i servizi essenziali e l'apertura, nei consueti orari, delle sedi bibliotecarie decentrate), la sindaca ha ringraziato sin d'ora anche i residenti del centro storico e di tutte le zone che verranno attraversate dalla carovana del Tour, confidando nella massima collaborazione e nel rispetto del lavoro preparatorio, di coordinamento e messa in sicurezza che inizierà già nel fine settimana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lunedì è il giorno del Tour de France e della tappa più bella: dalla Primogenita alla prima capitale d'Italia. Bravi tutti!
SportPiacenza è in caricamento