Questo sito contribuisce all'audience di

I piacentini vogliono tornare a giocare a calcio: il 58 per cento è per la ripresa

I risultati del sondaggio di Sportpiacenza: il 36 per cento sarebbe ripartito a inizio settembre, ma c'è anche un 42 per cento che chiede di riparlarne nel 2021. Lunedì 14 riunione delle società con i vertici della Figc regionale

I piacentini hanno deciso: è ora di tornare a giocare a calcio. Il sondaggio di Sportpiacenza ha evidenziato che per gli appassionati un ulteriore rinvio al 2021 non è accettato dal 58 per cento dei votanti. Dirigenti, addetti ai lavori, giocatori, semplici appassionati: in tantissimi hanno risposto alle domande rivolte dalla nostra redazione per capire quale fosse l’umore di chi ruota attorno a un mondo, quello del calcio, che ancora oggi ha poche certezze e vive su un confusione eccessiva. Domenica, per fare un esempio, sono partite le Coppe in Lombardia (dall’Eccellenza fino alla Terza categoria) e prosegue senza particolari problemi l’attività in Trentino, dove si gioca già da settimane. In Emilia-Romagna si è ripreso a giocare con i tornei giovanili, tante società organizzano amichevoli, ma per ora di campionati non si parla. L’11 ottobre dovrebbero scendere in campo la Prima categoria e i tornei Elite giovanili, mentre si è ancora in attesa di notizie per quanto riguarda i campionati provinciali, per i quali forse si farà chiarezza questa sera nella riunione organizzata con i vertici della Figc dell’Emilia-Romagna a cui prenderà parte anche il presidente Paolo Braiati con i suoi vice Dorindo Sanguanini e Celso Braiati oltre al consigliere regionale piacentino Alberto Zucchi.

Torniamo al sondaggio, che era aperto a tutti e ha evidenziato la voglia di ripartire, anche se sono ancora parecchi quelli che chiedono di riparlarne nel 2021. Analizzando nel dettaglio le tre domande poste, il 36 per cento chiede una ripresa immediata, anzi sostiene che sarebbe stato meglio ripartire a inizio settembre per evitare di utilizzare gli spogliatoi (uno dei nodi cruciali dei protocolli attualmente in vigore) almeno fino a quando le condizioni meteo lo consentiranno. Il 22 per cento pensa invece che siano corrette le ipotesi attuali che prevedono il ritorno in campo in ottobre. Complessivamente dunque il 58 per cento vuole ripartire o sarebbe già voluto ripartire nelle scorse settimane. Il restante 42 per cento invece tiene una linea più prudente e chiede un blocco per rivalutare nuovamente la situazione con il nuovo anno solare.

Fa riflettere il dato secondo cui la voce meno votata è l’ipotesi attualmente in vigore, vale a dire un possibile calcio d’inizio compreso fra i primi e la metà di ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento