Questo sito contribuisce all'audience di

Il pokerissimo tricolore di Simone Cremona. «Adesso sarò il primo italiano nel tabellone principale del World Padel Tour»

Quinto titolo tricolore per il piacentino. «Una vittoria dedicata alla mia fidanzata e al mio coach. La nostra è una disciplina in grande crescita»

Simone Cremona (a destra) con Marcelo Capitani dopo la vittoria ottenuta a Riccione

Se va avanti così Simone Cremona dovrà allargare la bacheca. Con quello conquistato nel fine settimana a Riccione salgono a cinque i titoli italiani di padel conquistati, tre outdoor e due indoor, oltre a una serie infinita di successi ottenuti con vari compagni. Lui non ci pensa, perché è già concentrato sul prossimo obiettivo che è un altro enorme passo in avanti, la prima storica partecipazione italiana nel tabellone principale del World Padel Tour in calendario a Cagliari.

Facciamo un passo indietro e torniamo al campionato italiano, dove ti sei imposto con un nuovo compagno, Marcelo Capitani.

«Eravamo la testa di serie numero uno, dunque siamo partiti con i favori del pronostico. Ma c’erano almeno altre due coppie di alto livello: Fanti-Restivo e Bruno-Mezzetti, con cui abbiamo vinto in finale. I primi turni sono stati relativamente tranquilli, poi in semifinale ho incontrato il mio ex compagno Daniele Cattaneo, siamo stati costretti a rincorrere ma abbiamo recuperato vincendo al terzo set. La gara per il titolo contro Bruno-Mezzetti ci ha visto perdere la prima frazione 7-5, poi l’incontro è stato sospeso qualche minuto per la pioggia e al rientro in campo avevamo un altro spirito, come ha confermato il 6-0 a nostro favore. Nel terzo set siamo andati avanti 5-2, poi i nostri avversari ci hanno raggiunto ma siamo stati bravi a chiudere il tie break 7-2. E’ stata una gara molto complicata, conquistata con i nervi e il carattere».

Per quale motivo dopo aver vinto così tanto con Cattaneo avete deciso di cambiare?

«Abbiamo interrotto il percorso e fino all’esplosione dell’emergenza coronavirus non avevo ancora ben chiaro con chi avrei giocato. Poi dopo il lockdown mi sono trovato con Capitani, mio compagno di squadra nel club, e abbiamo deciso di iniziare una nuova avventura insieme».

Qual è il prossimo obiettivo?

«Fra una settimana sarò a Cagliari per il World Padel Tour, il circuito internazionale che coinvolge i migliori venti specialisti a livello mondiale. Grazie alla federazione ho ottenuto una wild card e per la prima volta dei giocatori italiani, oltre a me ci sarà anche Michele Bruno, giocheranno in un tabellone principale. Poi fino a fine anno sarò impegnato nello Slam, il circuito italiano più importante che prevede cinque tappe e una finale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento