rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Altri sport

Raimondi: «Mondo natatorio discriminato». Bignami: «Gestione che fa rabbia». Gli sport "minori" non ci stanno

«Hanno rinviato gli Italiani di Nuoto Pinnato ma non capisco questa disparità di trattamento». Agata Gremi e Norberto Fontana hanno i Tricolori invernali di lancio. Tiziana Bignami: «Calcio, volley e basket sì, l'atletica ferma 10 giorni. Non capisco la logica»

«Il mondo natatorio è stato trattato malissimo, alla Calypso abbiamo atleti agonisti che preparano la Coppa del Mondo, tempi per le convocazioni in Nazionale agli Europei, parliamo di gente che si allena nove o dieci volte alla settimana e sinceramente pensare che ci hanno chiuso le piscine con gli Italiani in programma nel weekend mentre a Fidenza, per esempio si allenano, è deprimente. E comunque - continua Raimondi - non si capisce questa decisione: bar e ristoranti aperti, calcio e altri sport aperti a determinate condizioni e noi chiusi. Perché? Sembra che il nuoto sia pestilenziale, per fortuna da oggi possiamo allenarci a Vigolzone grazie alla Total Sport».

Tiziana Bignami (Atletica 5 Cerchi) non posiziona il suo pensiero tanto distante. «Sì è vero fa molta rabbia questa disparità di trattamento: l’atletica leggera è uno sport dove il contatto non c’è e non ci hanno fatto allenare, in altri sport di contatto sì. La logica in tutto questo dov’è? Da oggi hanno riaperto gli impianti come il Pino Dordoni per gli agonisti che disputano gare a livello nazionale ma per alcuni, questi 10 giorni di stop, saranno compromettenti. Penso ad Agata Gremi (martello), si è allenata sul Facsal lei che lancia a 57 metri un martello di 4 chili e non ha mai lanciato negli ultimi giorni: come ci arriva a Lucca»?
Lucca, già, nel fine settimana si disputano i campionati italiani invernali di lancio Under 23. «Agata Gremi ci arriva senza aver lanciato per 10 giorni, un conto sono i mesi scorsi ma adesso siamo nel clou del lavoro ed è stata costretta a rimanere ferma. Insieme a lei ci sarà anche Norberto Fontana (giavellotto), lui almeno ha potuto allenarsi con la Nazionale a Tirrenia e per fortuna hanno riaperto gli impianti con la precisazione del Ministero uscita lunedì. Come ho detto prima questa disparità di trattamento ti fa venire un po’ di rabbia tanto che l’allenatore Lorenzo Garganese aveva preso contatti per andare ad allenarsi fuori visto che Agata e Norberto gareggiano per Cus Parma e Cus Brescia e in atletica si cerca sempre di aiutarsi a vicenda. A mio parare - chiude Tiziana Bignami - questa misura andava adottata prima per gli atleti a livello agonistico che competono nei nazionali, come è stato fatto già da giorni per il calcio o altri sport».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raimondi: «Mondo natatorio discriminato». Bignami: «Gestione che fa rabbia». Gli sport "minori" non ci stanno

SportPiacenza è in caricamento