menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Beccari, al centro, fra Galazzi e la Mantelli

Beccari, al centro, fra Galazzi e la Mantelli

E' nato il "Bakery paddle", primo impianto piacentino di una disciplina sempre più apprezzata

Operativo da oggi alla Tennuoto e aperto a tutti. L'ideatore Marco Beccari: «Daremo vita a una formazione impegnata nei campionati federali, organizzeremo tornei e Open day»

Da oggi anche Piacenza ha il suo campo da paddle. Notizia che gli appassionati, sempre in crescita in una disciplina letteralmente “esplosa” negli ultimi anni, stavano attendendo da tempo: finalmente non sarà più necessario salire in macchina e sobbarcarsi chilometri e chilometri per praticare lo sport preferito. Il “Bakery paddle” è operativo alla Tennuoto; non ha fatto in tempo ad aprire ufficialmente i battenti che ha registrato il tutto esaurito, considerato che nel week end è già stato prenotato per un totale di dodici ore.

La struttura è stata costruita dal Bakery all’interno dell’impianto di San Nicolò ed è aperta al pubblico; chiunque voglia provare una disciplina alla portata di tutti può farlo telefonando al numero 3336955698 per riservare l’ora di gioco. Il paddle è un gioco paragonabile al tennis, si pratica con racchette a piatto pieno con dei fori e la differenza maggiore sta nel fatto che i muri piazzati a fondocampo possono essere utilizzati per farci rimbalzare la palla, un po’ come nello squash.

«E’ uno sport che tutti possono praticare - spiega Marco Beccari, presidente del Bakery basket, ex tennista di buon livello, ideatore e sponsor dell’iniziativa -  molto adatto anche alle donne e più facile del tennis. Chi si avvicina per la prima volta al paddle troverà alla Tennuoto tutta l’attrezzatura necessaria per giocare, dalle racchette alle palline, e potrà utilizzare gli spogliatoi dell’impianto. Attualmente il campo è scoperto, ma è predisposto per una copertura che ne consentirà l’utilizzo dodici mesi all’anno».

Responsabile sarà Fabio Galazzi, personaggio notissimo nell’ambiente del tennis piacentino, a disposizione anche per lezioni di una disciplina relativamente nuova (è arrivata in Italia nei primi anni ’90, ma si è sviluppata molto più di recente) ma appassionante e coinvolgente. «Le idee che abbiamo in mente per far conoscere questo sport - prosegue Beccari - sono molteplici. Daremo vita a una squadra che parteciperà ai campionati federali, organizzeremo tornei e programmeremo anche alcuni Open day, con l’obiettivo di avvicinare più gente possibile al paddle».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento