Giovedì, 23 Settembre 2021
Altri sport

Dal buio alla luce, dal dramma alla felicità. Lo sport piacentino sconfigge il Covid a colpi di vittorie. L'editoriale

Piacenza, Gas Sales, Assigeco e Lyons portano a termine (e bene) una stagione difficilissima. Poi l'El Dorado di giugno: Dallavalle salta fino alle Olimpiadi, il Fiorenzuola vola in Serie C e la Bakery completa l'opera con una magnifica promozione in A2. Il 2021/2022 sarà entusiasmante

Mercoledì è stata una giornata da triplo zero a Piacenza. Zero casi di contagi da Covid, zero ricoveri in terapia intensiva, zero morti. Soprattutto.
Mercoledì è stata anche la serata della Bakery, l’ultima squadra a chiudere una stagione estenuante: quelle del basket non sono annate sportive, ma vere e proprie maratone. L’ha fatto centrando una (stra)meritata promozione in A2, che significa campionato di prestigio nella palla a spicchi, con tutto ciò che ne comporta.
E’ bello pensare che tra la notizia del triplo zero e la promozione della Bakery ci sia una sottile linea rossa che unisce un discorso iniziato lo scorso autunno, quando per lo sport si prospettava una stagione difficile da portare anche semplicemente a termine. E invece, oggi, possiamo dire che lo sport piacentino ha scacciato il Covid a colpi di vittorie e successi.
E’ il momento d’oro del nostro sport il 2020/2021, da molto buio e molto triste è diventato improvvisamente scintillante e tintinnante. C’è stato il Piacenza che è partito male e ha chiuso bene, la Gas Sales che ha comunque scalato il volley fino ai piani alti dei playoff Scudetto, l’Assigeco che per larga parte della stagione ha brillato in A2 e i Lyons che hanno chiuso il loro miglior campionato della storia in Top10. E fin qui bene, anzi, benissimo. E non dimentichiamo il doppio Giro d'Italia a maggio, partenza di tappa prima e passaggio poi.

Dopodiché l’accelerata di fine Primavera che manda in archivio un’annata da spellarsi le mani. Due settimane fa il salto nel futuro di Andrea Dallavalle che in una calda mattinata a Grosseto ha infilato il 17.35 nel Triplo che gli vale il biglietto per le Olimpiadi di Tokyo. Mica noccioline.
Poi è arrivata la meravigliosa promozione del Fiorenzuola, programmata certo, ma anche inaspettata perché a metà maggio tutto lasciava presagire un epilogo diverso causa Covid. E invece i rossoneri hanno staccato 5 vittorie consecutive, corso la volata tutta d’un fiato e hanno portato a casa una storica promozione in Serie C che aumenta il prestigio del nostro sport nei campionati professionistici.
La maratona si è conclusa mercoledì sera al PalaBakery, primi a iniziare e ultimi a festeggiare. I ragazzi di coach Campanella e del presidente Beccari hanno compiuto un’autentica meraviglia, promozione in A2 e così avremo due squadre al via, Assigeco e Bakery. Gas Sales, Piacenza e Lyons sempre al loro posto, con l’aggiunta del Fiorenziola. E in attesa di goderci una stagione che si preannuncia entusiasmante prepariamo panini con la Coppa e un paio di bicchieri Gutturnio, tra meno di un mese c’è il nostro Dallavalle formato Cinque Cerchi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal buio alla luce, dal dramma alla felicità. Lo sport piacentino sconfigge il Covid a colpi di vittorie. L'editoriale

SportPiacenza è in caricamento