Lunedì, 15 Luglio 2024
Altri sport

Domenica 5 novembre Piacenza ospita la prima tappa del campionato italiano di tiro alla fune

In gara al Polisportivo Franzanti squadre che arriveranno da Campania, Marche, Toscana, Lombardia, Veneto, Piemonte e Trentino-Alto Adige

I professionisti del tiro alla fune tornano a stringere la corda e a sfidarsi per la prima gara valevole per il campionato italiano indoor. L’appuntamento è per il 5 novembre prossimo a Piacenza. 

La città accoglierà una ventina di team, provenienti da tutta Italia, per una competizione che torna ad aprire le porte anche al pubblico dopo le restrizioni imposte dal Covid. Il Campionato italiano, promosso dalla Figest, la Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, per l’edizione 2023 si fa poi itinerante e, dopo Piacenza che segnerà l’apertura dei giochi, farà tappa in altre importanti realtà d’Italia. Ad accogliere le squadre che arriveranno da Campania, Marche, Toscana, Lombardia, Veneto, Piemonte e Trentino-Alto Adige sarà il Polisportivo “E. Franzanti”. 

Quattro le categorie in gara: la 600 e la 680 kg oltre alle categorie promozionali della 440 Mix e 260 kg femminile. 

“Vogliamo far sì che il tiro alla fune torni ad essere uno sport praticato su tutto il territorio nazionale – sottolinea Matteo Capeccia, responsabile di specialità del tiro alla fune indoor, che aggiunge – Stiamo lavorando perché questa disciplina, che coinvolgeva molti giovani ma anche diverse ragazze, riprenda il ritmo che, a causa della pandemia, ha un po’ rallentato. Sono molti i progetti che ci vedono protagonisti come Figest, non ultimi quelli che portano il tiro alla fune e le altre discipline della nostra Federazione anche nelle scuole”.

Un ritorno motivato anche dal grande lavoro di squadra interno alla Figest ma anche al Coni. Il presidente nazionale della Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, Enzo Casadidio, ha subito sposato anche l’idea di fare del Campionato italiano indoor una manifestazione itinerante. “Abbiamo registrato grande accoglienza da parte di tante Amministrazioni locali anche di città importanti come Piacenza – sottolinea Casadidio – Questo ci ha dato la spinta a ripartire alla grande”.

E soddisfazione per l’organizzazione della prima tappa della sfida tricolore nella realtà emiliana viene espressa anche dall’assessore comunale allo Sport, Mario Dadati: “Il tiro alla fune, insieme agli altri sport tradizionali, merita di essere riscoperto, scoperto per chi non lo conosce e sicuramente valorizzato. Quale occasione migliore di un Campionato italiano per accoglierlo”.

L’ingresso a tutte le gare del Campionato è libero e gratuito. Si inizia alle ore 10.30 con la presentazione delle squadre e i saluti istituzionali. A seguire le sfide entrano nel vivo con le gare ad eliminazione.

Il 5 novembre la prima gara in cartellone sarà aperta dagli Amministratori locali e dai dirigenti del Coni Emilia Romagna. Saranno presenti, infatti, il presidente regionale, Andrea Dondi e il delegato della Provincia di Piacenza, Robert Gionelli, che hanno già offerto alla Figest un fattivo contribuito per individuare la struttura che ospiterà la “prima” di Campionato gentilmente messa a disposizione dalla Città di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica 5 novembre Piacenza ospita la prima tappa del campionato italiano di tiro alla fune
SportPiacenza è in caricamento