Questo sito contribuisce all'audience di

"Il benessere della persona e dell'atleta": al Liceo sportivo Respighi ci si orienta sul futuro professionale

Proposto, per il secondo anno, l'orientamento lavorativo previsto dal Miur sotto la guida del responsabile Fiorenzo Zani. Incontri con tecnici, preparatori atletici, osteopati e chinesiologi

Il gruppo dei partecipanti all'attività con i docenti

Al Liceo Sportivo Respighi è stata riproposta, per il secondo anno consecutivo, l’esperienza di orientamento lavorativo previsto dal Miur, relativa al progetto dei Pcto (Percorsi per le competenze trasversali  e  l’orientamento), ex alternanza scuola lavoro. L’attività, sollecitata dalle famiglie e proposta agli studenti della 3M del Liceo Sportivo in ambito curricolare, si è conclusa con un incontro a cui hanno preso parte alcune figure professionali impegnate in ambito sportivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il percorso, coerente con il corso di studi, ha avuto come tema “Le figure professionali per il benessere della persona e dell’atleta” e si è sviluppato in 10 incontri. Il progetto gestito e coordinato dalla docente tutor Ilaria Fenti, è stato sviluppato dall’esperto osteopata Fiorenzo Zani. Grazie alla sua professione e alle sue esperienze a contatto con il mondo sportivo agonistico, il docente ha accompagnato i ragazzi alla scoperta di quelle figure professionali che hanno al centro del loro intervento la cura della persona sia nell’ambito del benessere funzionale, sia più specificatamente nell’ambito sportivo. Punto di partenza è stata la definizione di salute della Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) del 1948, espressa come “stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplice assenza di malattia”. Tale definizione, oggi declinata senza il termine “completo”, chiama in causa il concetto di “benessere” inteso anche in presenza d’infortunio o malattia. Si è partiti quindi dall’importanza dell’attività fisica per la salute della persona e del suo stato di benessere, presupposto per potersi esprimere sia in campo sportivo sia nell’ambito quotidiano e sono state approfondite le sinergie operative delle figure professionali che lavorano per gli sportivi di tutte le età, dal giovane “atleta” al campione fino all’amatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Piacenza - Un altro angelo biancorosso è volato in cielo, ci lascia Paolo Valdatta

  • Covid19 - I dati di martedì 24 marzo: 30 morti a Piacenza, i contagiati sono 96. Venturi: «Città vicina al picco»

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Piacenza Spoon River. Piangiamo 370 morti e un tasso di letalità apparente al 18%

  • L'addio a Paolo Valdatta, il "gigante buono" con la passione per calcio e pallavolo

Torna su
SportPiacenza è in caricamento