Questo sito contribuisce all'audience di

L'allenamento con resistenza elastica assicura risultati tre volte superiori ai pesi tradizionali

Le bande devono essere usate con un bilanciere ad hoc per evitare infortuni ed ottimizzare l’allenamento, assieme a una pedana fondamentale per eliminare vibrazioni e tensioni eccessive

Prosegue su Sportpiacenza la rubrica dedicata all'attività fisica, all'alimentazione e più in generale a tutto quanto serve per stare bene. A guidarci passo dopo passo sarà Carlos De Lellis, conosciutissimo preparatore di società sportive professionistiche. Ai nostri lettori darà indicazioni, consigli e suggerimenti per svolgere un'attività alla portata di tutti. E chi vorrà avrà anche un'opportunità ulteriore: scrivendo a redazione@sportpiacenza.it potrà presentare le proprie domande a De Lellis, che avrà dunque un filo diretto con il preparatore. Le più interessanti saranno pubblicate in questa rubrica.

L’allenamento con resistenza elastica variabile induce miglioramenti di circa tre volte superiori se confrontato a quello con i pesi tradizionali. La ricerca sull’aumento della densità ossea ha evidenziato che il muscolo sviluppa circa sette volte più tensione nell’angolo favorevole in confronto a quello in cui siamo più deboli. Per questo motivo l’obiettivo deve essere l’aumento della resistenza in quell’angolo e la diminuzione nel più sfavorevole. Questo è possibile solamente utilizzando specifiche bande elastiche ed un bilanciere costruito appositamente. La scoperta può essere definita come la più importante nel campo dell’allenamento muscolare.
La gente abbandona la attività fisica principalmente perché non vede risultati. Questo nuovo sistema invece vi cambierà il modo di vedere e valutare l’esercizio fisico per sempre.
Quando si sollevano pesi si sovraccaricano le articolazioni mentre i muscoli sono sottocaricati. Questa è la ragione per la quale la gente non vede risultati, abbandonando oppure puntando sull’utilizzo di diversi integratori, alcuni inutili ed altri addirittura nocivi. Il sistema della resistenza elastica permette di variare il carico man mano che si esegue il movimento. Queste bande devono però essere usate con un bilanciere ad hoc per evitare infortuni ed ottimizzare l’allenamento, assieme a una pedana fondamentale per eliminare vibrazioni e tensioni eccessive. La crescita muscolare sarà molto più veloce e gli infortuni pari a zero.

Carlos De Lellis, preparatore atletico dell'Lpr PiacenzaCarlos De Lellis è laureato in Educazione Fisica all’Università di Buenos Aires in Argentina e ha lunghissimi trascorsi con nazionali e club di pallavolo, calcio, ciclismo e basket.

Nel suo lunghissimo curriculum sono comprese esperienze e collaborazioni con la nazionale argentina di pallacanestro, quella italiana e spagnola di volley, la federazione azzurra canoa e kayak; per quanto riguarda le società sportive ha lavorato con Modena, Treviso, Padova, Verona e Piacenza (pallavolo), Gewiss (ciclismo), Perugia, Inter, Borussia Dortmund, Lazio e Blackburn (calcio), oltre a essere consulente di Globus e OmegaWave. Attualmente cura la preparazione degli atleti della Vittorino da Feltre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone, CastellanaFontana e Bobbiese in vetta

  • Piacenza-Vicenza 2-1: i biancorossi trovano il gol vittoria nel recupero con Della Latta

  • Serie C - Piacenza tutto cuore e grinta: Pergreffi e Della Latta ribaltano il Vicenza

  • Piacenza - Franzini: «Abbiamo vinto da grande squadra». Della Latta: «Risultato frutto del gruppo»

  • Fiorenzuola-Forlì 1-0, i rossoneri strappano una grande vittoria

  • Piacenza - Le pagelle: Della Latta firma un gol da sballo al 92'. Prova monstre di Sestu

Torna su
SportPiacenza è in caricamento