Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza capitale della scherma: nel maggio 2020 arrivano i campionati italiani. VIDEO

Il Circolo Pettorelli organizza a Piacenza Expo una manifestazione che coinvolgerà oltre 1500 atleti e 380 club; prevista la presenza di almeno 2-3mila persone

Da sinistra: Bossalini, Cavalli (Piacenza Expo), Gionelli e Cavalli (assessore del Comune)

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L’appuntamento è fra quasi un anno, dal 29 al 31 maggio 2020, ma è di quelli importantissimi ed è bene prepararsi per tempo. Piacenza diventa il centro della scherma italiana, ospitando i Tricolori a squadre di tutte le specialità, dalla Serie A2 fino alla C passando per B1 e B2. In totale 24 titoli in palio, per un evento che porterà nella nostra città oltre 1500 atleti e 380 squadre provenienti da tutta Italia, dalla Sicilia al Trentino. Ancora una volta è il Circolo Pettorelli in prima linea come organizzatore, dopo la Coppa Italia organizzata nel 2015 e i campionati regionali dello scorso anno, che verranno replicati anche il 21 e 22 dicembre di quest’anno.

«Puntiamo a salire di un gradino, e in questo caso anche qualcosa in più, ogni anno – spiega Alessandro Bossalini, tecnico della Nazionale e presidente del Pettorelli – perché vogliamo che Piacenza diventi un punto di riferimento costante del movimento schermistico. Gli Italiani saranno un evento sportivo importante, ma soprattutto un’occasione per la città di far conoscere le tante eccellenze culturali ed enogastronomiche. Sto già contattando gli enti di categoria, mi piacerebbe che a questa manifestazione partecipasse il maggior numero possibile di nostri concittadini».

Parecchie le iniziative collaterali in programma, che verranno svelate nei prossimi mesi: già certo il coinvolgimento delle scuole e alcune manifestazioni che serviranno per far conoscere i nostri prodotti in tutta Italia.

Sede delle gare Tricolori sarà Piacenza Expo, scelta in mattinata per presentare l’intensa tre giorni. All’interno del padiglione da 10mila metri quadrati verranno collocate 50 pedane e montate le tribune per seguire le prove principali. «Sono molto contento che Piacenza Expo – ha spiegato l’amministratore unico Giuseppe Cavalli - diventi la casa dello sport. Due anni fa, quando mi sono insediato, ho dichiarato che la struttura avrebbe avuto bisogno di uno “scrollone”. A oggi i numeri dicono che siamo sulla strada giusta: negli anni pari il bilancio sta facendo registrare un +160 per cento, in quelli dispari siamo ancora in perdita ma con margini molto ridotti rispetto a prima. Non siamo più una cattedrale nel deserto, ma parliamo e collaboriamo con tutta la città».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luis Centi, l’allenatore “eroe” del Carpaneto salva la vita a una ragazza che stava annegando in Trebbia

  • Serie C - Si parte: Monza, Triestina e Bari favorite, ma in tutti i gironi c'è molta competitività

  • LIVE Il Piacenza supera di misura 1-0 la Pro Vercelli in amichevole. Decide una rete di Pergreffi

  • Il Piacenza doma la Pro Vercelli con un gol di Pergreffi. Domenica l'esordio in campionato contro l'Arzignano

  • Piacenza - Prosegue la posa degli 11mila seggiolini biancorossi allo stadio Garilli. FOTO

  • Calciomercato - Piacenza: dal Milan arriva il giovane attaccante Riccardo Forte

Torna su
SportPiacenza è in caricamento