Questo sito contribuisce all'audience di

Rugby Top 12 - Lyons, missione impossibile nella tana della capolista Rovigo

I bianconeri approcciano l’impegno con una striscia aperta di 6 partite consecutive in cui hanno raccolto punti

Ovviamente c’è ancora tanto da lavorare su altri aspetti del gioco, in particolare le letture di gioco in attacco e difesa: capire bene le situazioni di gioco permette di fare le scelte migliori per la squadra e avere azioni più efficaci.” Coach Garcia ha anche analizzato la sfida che attende i suoi uomini: “ Siamo consapevoli che la sfida di Rovigo sarà molto impegnativa, una partita molto dura in cui dovremo dare battaglia su ogni pallone e ogni placcaggio. Purtroppo questa settimana dobbiamo far fronte a qualche infortunio di troppo e diversi casi di influenza: mi sarebbe piaciuto dare spazio a chi ha giocato meno, per vederli all’opera in un contesto difficile, ma la possibilità di scelta è molto ridotta. Faremo comunque una buona partita, ne sono sicuro.”
E riguardo i miglioramenti della squadra in mischia chiusa ha parlato anche il pilone piacentino Matteo Salerno, uno dei veterani della squadra rientrato da poco in squadra dopo qualche problema fisico che lo ha rallentato a inizio stagione: “Ricordiamo tutti la partita di andata, era una sfida storica per noi che tornavamo nel Peroni TOP12 dopo due anni. Rispetto a quel giorno a mio modo di vedere la squadra è migliorata in diversi aspetti, e siamo consapevoli delle nostre capacità. Abbiamo giocato tutte le partite a viso aperto, giocandocela fino in fondo, e andiamo a Rovigo per dare battaglia: vogliamo fare una grande prova.” Contro una squadra fortissima sarà fondamentale concedere meno falli e guadagni territoriali facili, cosa che purtroppo è spesso successa nelle ultime sfide: “Abbiamo lavorato anche su questo aspetto – prosegue Salerno – specie nelle ultime settimane. Per competere ad alto livello bisogna essere preparati in ogni componente del gioco, e non possiamo trascurare la disciplina. Dobbiamo essere pronti anche mentalmente per affrontare un sfida così dura.”
La sfida più difficile arriva proprio al giro di boa del campionato. L’ultima di quattro partite consecutive, prima di una settimana di provvidenziale riposo. Al “Battaglini” scendono in campo grandi giocatori e non c’è spazio per le esitazioni.
Sitav Rugby Lyons: Via G; Capone, Paz (cap), Conti, Boreri; Borzone, Via A; Parlatore, Bance, Petillo; Tedeschi, Pedrazzani; Salerno, Cocchiaro, Acosta. A disp: Borghi, Greco, Rapone, Cemicetti, Pozzoli, Efori, Di Lucchio, Fontana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Piacenza - Un altro angelo biancorosso è volato in cielo, ci lascia Paolo Valdatta

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento