Questo sito contribuisce all'audience di

Rugby - Lyons, la Serie C chiude con la vittoria sul Rho. Bene l'Under 18 i Mascalzoni del Canale

Serie C

Rugby Rho – Rugby Lyons 20-23
Rugby Lyons: Bellassi, Rattotti, Cavanna Pa., Molinari, Rossi, Spezia, Dal Capo, Basilico, Hess, Borghi, Gatti, Cazzarini (cap.), Groppelli, Groppi, Cantù. A Disp: Scrocchi, Bianchi, Malchiodi, Cavanna Pi, Tasha, Santagostino
Marcature Lyons: 4’ cp Rossi (0-3), 27’ cp Rossi (8-6), 56’ cp Rossi (13-9), 69’ mt Dal Capo trasf. Rossi (20-16), 79’ mt di punizione (20-23)

La seconda squadra si regala un’ultima gioia, ribaltando il risultato sul campo del Rho nei minuti finali e portando a casa una vittoria bellissima che chiude una stagione fatta di alti e bassi. Con questa vittoria arriva anche il quarto posto nella Poule Promozione, che conferma dunque il piazzamento dello scorso anno.
Partita vera, tra due squadre che non avendo più nulla da chiedere al campionato hanno potuto dare il proprio meglio per chiudere la stagione agonistica nel miglior modo possibile. Campo difficile e pesante quello di Rho, ma i Lyons partono subito all’attacco e trovano i primi tre punti dalla piazzola con Rossi. Nel primo tempo poi saranno rari i momenti in cui i bianconeri si affacceranno in attacco, mettendo in campo una buona prova difensiva, anche dal punto di vista fisico, pagando con una meta il solo errore commesso al 9’, quando il Rho trova un varco nella malmessa linea dei trequarti Lyons e arriva a marcare facilmente. La formazione milanese mantiene il pallino del gioco, ma non riesce a sfondare anche per qualche errore commesso, e così prima dell’intervallo c’è spazio solo per i calciatori, che mettono a segno un piazzato a testa per l’8-6 di fine primo tempo.
Nel secondo tempo i ragazzi di Simone Bossi sembrano poter subire maggiormente gli attacchi avversari, e complice un po’ di indisciplina si ritrovano subito a difendere sulla propria linea di meta contro la mischia del Rho che sfonda al 9’ minuto. La prima risposta è affidata a Rossi, che al secondo tentativo infila il calcio del 13-9. A questo punto i Lyons ci credono, spingono in attacco ma su un pallone recuperato il Rho trova spazio all’ala e arriva a marcare la meta che può significare l’allungo decisivo. Sotto di 11 punti a 15’ dalla fine, i giovani leoni non ci stanno a uscire sconfitti un’ultima volta e rialzano la testa. È la mischia a caricarsi la squadra sulle spalle, macinando calci di punizione e penetrando la difesa avversaria, fino alla meta di Dal Capo che riapre i giochi a 11’ dalla fine. Ora l’inerzia è tutta per i bianconeri, che guadagnano una mischia sui 5 metri avversari: il pack è stato avanzante tutta la partita, e anche nel momento decisivo sbaraglia la mischia del Rho e si guadagna la meta di punizione che significa sorpasso. C’è ancora tempo per l’ultimo disperato attacco del Rho, che però si infrange sulla difesa Lyons che forza il calcio di punizione: Rossi può buttare fuori il pallone e i giovani leoni possono esultare per questa vittoria ottenuta prima di tutto con tanto cuore.
Termina così la stagione dei ragazzi di Simone Bossi, che dopo un ottimo inizio hanno perso un po’ smalto nella Poule Promozione, mancando un paio di partite per poca tenuta mentale e grinta. I miglioramenti tra i giovani giocatori sono importanti, e questi costituiscono una base importante per il futuro.

Under 18

MASCALZONI DEL CANALE – LYONS 5-33
Campionato Lombardo

Marcatori: mt. Cuminetti, mt. Profiti, mt. Moretto, mt. Bolzoni, mt. Baciocchi
Trasf.: Groppelli 4/5

Convocati: Castagnola, Malta N., Bolzoni, Oppizzi A., Moretto, Profiti, Bilal, Tuminello, Dhima, Groppelli, Bonetti, Malta S., Baciocchi, Baiocco, Cuminetti, Figuretti, Cattani, Napolitano, Zanasi, Savi, Mori, Azzini

Partenza sabato 4 maggio mattina per l’isola d’Elba. Alle ore 13.00 i ragazzi sbarcano a Portoferraio e inizia una giornata tra divertimento in spiaggia e scoperta della città. Prima di cena una visita al campo da rugby per familiarizzare prima della sfida del giorno seguente.
Domenica mattina dopo un’abbondante colazione si parte per affrontare i Mascalzoni del canale. Alle 12.30 inizia la partita e da subito si evidenzia la differenza di gioco tra le due squadre; noi ordinati e fluidi nei passaggi e nelle giocate, loro un po’ più disorganizzati e timorosi. Segniamo una meta dopo pochi minuti di gioco, ciò ci spinge ad una maggior concentrazione e ad un gioco efficace e produttivo. Infatti non concediamo nulla agli avversari e terminiamo l’incontro con il punteggio di Lyons 33 mascalzoni del canale 5. Che dire una gara buona sotto tutto i punti di vista. Un ringraziamento di tutto cuore al presidente e agli accompagnatori dell’Elba Rugby per la disponibilità dimostrata. Ringraziamo inoltre i nostri dirigenti ed in particolare la sig.ra Romanini per aver organizzato la trasferta in modo impeccabile. Ora ci attende la trasferta a Jesi.

Under 16

Campionato Élite
LYONS/PC – MOLON LABÉ  19-19 (METE 3-3)

Marcatori: mt. Spezia, mt. Perazzoli 2
Trasf.: Perazzoli 2/3
Convocati: Nakov, Villa, Solari, Rossini, Lucchese, Perazzoli, Coscia, Spezia, Montesissa, Amoakon, Salotti, Zermani, Amir Ali, Bonetti, Corti
A disp.: Marku, Bosoni, Borchieri, Calandroni, Dimoski, Cassinari, Lomuscio

Mancava solo il pareggio nel ruolino del campionato dell'U16 élite, ed esso è maturato nell' ultima partita casalinga dei giovani bianconeri, contro Molon Labe', franchigia aretina, al termine di una partita brutta, sporca e cattiva.
Sotto un cielo gonfio di pioggia ed una temperatura quasi invernale, partono bene i nostri, che al termine di una pregevole azione, bucano la difesa ospite e si portano in vantaggio. Da qui in avanti, la partita cambia decisamente registro, ed i nostri diventano abulici e confusionari, e soprattutto commettono una quantità industriale di falli, che costringono il direttore di gara a comminare un giallo "di squadra". Si regge l'urto in 14, ma Molon Labe', prende decisamente il sopravvento nella seconda frazione di gioco. Quando il risultato sembra ampiamente compromesso, i nostri hanno un sussulto d'orgoglio, e negli ultimi 10', costringono gli avversari alle corde, riagguantando il risultato sul filo di lana.
Che dire? Questa partita rispecchia in pieno il nostro campionato: sprazzi di gioco di classe, ma anche tante, troppe amnesie, unite a un tasso elevato di indisciplina. Ultimo, ma non ultimo, l'incapacità di credere fino in fondo alle proprie capacità, ma questo, a 15-16 anni è ancora un peccato veniale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie C - Le prime indiscrezioni sulla composizione dei Gironi A, B e C stagione 2019/2020

  • Il Re è tornato. Daniele Cacia: «Ho sempre detto che avrei chiuso con la maglia del Piacenza: eccomi»

  • Serie C - Ecco i gironi ufficiali A, B e C della stagione 2019/2020. Il Piacenza nel B, tornano i derby

  • Interviene Roberto Pighi e convince Mattia Corradi a rimanere al Piacenza. C'è il «sì» del giocatore

  • Piacenza - Marco Gatti: «Ambizioni rinnovate, noi a testa alta». Matteassi: «Cacia arriva nel weekend». VIDEO

  • Piacenza - Stefano Gatti: «Voglio rilevare il fallito Pro Piacenza, sarà una nostra società satellite»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento