Questo sito contribuisce all'audience di

Per il San Nicolò tutto facile nel derby con l'Alsenese

Bottino pieno in Serie C per Libertas, Vap e Carpaneto. Il Monticelli Cmv continua a vincere

La festa del Carpaneto volley

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Libertas Steriltom esce dal difficile scontro contro i giovani modenesi del Moma Anderlini con un netto tre a zero che riporta un po' di serenità all'ambiente e rilancia i piacentini in classifica. Con una inedita formazione priva del libero i ragazzi di Feroldi scendono in campo con Capra in regia, Zurlini opposto, Mazzoni e Molinaroli di banda, Delorenzi e Ricordi al centro. Partenza a razzo nel primo set per i biancorossi che mettono da subito un gap di cinque punti sugli ospiti. La correlazione muro difesa funziona a meraviglia e grazie ad un Mazzoni in serata di vena i locali tengono fino alla fine: 25-19 la chiusura e via al secondo set dopo il cambio campo. Qui arriva l'attesa reazione dei modenesi, che costringono i biancorossi al punto a punto. Una difesa da ricordare di Zurlini su un attacco al centro dell'Anderlini dà la svolta e firma il divario per l'aggiudicazione del secondo parziale in volata 25-23.

Nel terzo set i giovani dell'Anderlini partono bene: i piacentini, complice una eccessiva rilassatezza, subiscono e si trovano sotto nel parziale. L'innesto di Baggi al servizio riporta i biancorossi a ridosso nel punteggio e con un colpo di reni sul finire la Libertas supera gli ospiti e conquista sul filo di lana il set e l'intero incontro. Ora i ragazzi di Feroldi sono attesi dall'insidiosa trasferta di venerdì a Parma contro il Baganzola.

LIBERTAS STERILTOM - MOMA ANDERLINI 3-0

(25-19, 25-23, 25-23)
LIBERTAS STERILTOM: Capra 3, Garilli 1, Ricordi 6, Delorenzi 9, Farina, Mann, Zurlini 9, Molinaroli 7, Mazzoni 12, Baggi 1, Benvenutti, Feroldi (allenatore) Depiccoli (vice allenatore) 

CIRCOLO INZANI ISOMEC - L.T.P. VAP 0-3

Bella e convincente vittoria in trasferta per le giovani ragazze dell’Academy, che in tre set si sbarazzano delle parmensi del Circolo Inzani. Dopo un primo set perfetto le piacentine lottano e soffrono nei parziali successivi, ma dimostrano una superiorità tecnica e mentale nei confronti delle avversarie.

Mister Sazzi propone il seguente starting six: diagonale Romanin/Camurri, in banda Cicola e Gilioli, al centro Guzin e Nicolini ed infine Bersanetti a dirigere le operazioni in seconda linea. Dopo una prima fase di studio equilibrata (1-2 e 3-4), le ospiti prendono in mano la situazione e, con una ricezione praticamente perfetta seguita da efficaci attacchi, ampliano decisamente il divario (4-8, 5-12 e 6-19). Nel frattempo l’allenatore parmense ha già consumato i propri time-out, eseguito diversi cambi senza sortire effetto alcuno. Il turno di battuta della Nicolini è letale e chiude il set con un imbarazzante 7-25.

Nel secondo set le locali ovviamente non ci stanno e reagiscono prontamente partendo con un piglio diverso (3-0, 5-1 e 7-3), costringendo mister Sazzi a cambiare Camurri con Borrelli. Le piacentine con pazienza trascinate da Cicola e Gilioli ricuciono lo strappo trovando la parità sul 12-12. La squadra locale riallunga (14-12) ma prontamente le ragazze del presidente Riscazzi rispondono (14-14, 15-16 e 16-18). Un turno di battuta della Gilioli crea problemi alla ricezione casalinga portando l’allenatore locale al secondo time out (18-21). Le parmensi si ravvicinano (20-21) ed ora è Sazzi a fermare il gioco; fasi decisive del gioco e sul 21-21 rientra Camurri, ma le ospiti si dimostrano solide e ciniche chiudendo il set 22-25.

Nella terza frazione le ospiti ripartono inserendo Molinari per Nicolini al centro. Le piacentine lentamente si creano un vantaggio nella fase centrale del set (8-10, 9-11 e 10-13). Le locali reagiscono e trovano la parità sul 14-14; si va avanti a braccetto (15-15, 16-16 e 17-18), le piacentine capiscono l’importanza del momento e vogliono portare a casa set e partita ed allungano nuovamente (18-19 e 19-20). Si lotta su ogni palla e l’Inzani trova la parità sul 21-21, Sazzi ferma il gioco per riordinare le idee, al rientro ancora parità (22-22 e 23-23), le piacentine ottengono il primo match-point (23-24) e chiudono la gara con muro imperioso di Molinari (23-25).

Una bella vittoria che porta le giovani ragazze del River Volley ad un inaspettato terzo posto in classifica generale, l’importante è non cullarsi sugli allori in quanto il lavoro da fare è ancora tanto. In una serata di ottimo livello per tutte le ragazze una citazione per Bersanetti, Cicola e Guzin.

CIRCOLO INZANI ISOMEC - L.T.P. VAP 0-3

(7-25, 22-25, 23-25)

CIRCOLO INZANI ISOMEC: Chiappalone, Boschesi, Grassi, Galasso, Fontana, Maestri, Guggia, Cattini, Fattori, Rollo, Malpeli, Romano (L1), Galvani (L2);

L.T.P. VAP: Romanin, Mazzocchi, Marchetti, Borrelli, Gilioli 9, Camurri 10, Bersanetti (L2), Barbero (L1), Molinari 2, Nicolini 6, Guzin 10, Cicola 11, Rocca;

CARPANETO  VOLLEY-JOVI VOLLEY TANETO 3-1

Immediato ed importante ritorno alla vittoria per il Carpaneto che reagisce nel migliore dei modi alla sconfitta subita nel turno precedente in terra reggiana contro l’Everton. Le rossonere di Cremonese, in un match che valeva tanto in termini di classifica e morale, hano la meglio sulle storiche rivali reggiane del Jovi Volley guidate da Gianni Errichiello. La serata per le piacentine sembra non nascere sotto le migliori premesse vista l’improvvisa indisponibilità dell’opposto Scotti. Coach Cremonesi schiera in partenza la diagonale Scapuzzi-C.Bulla, con Cappellini e Markovic in banda, M.Bulla- Fantini al centro e Pini libero.

PRIMO SET - Parte forte la squadra ospite che allunga sul 4-8 e tenendo pigiato l’acceleratore incrementa ulteriormente  il vantaggio sino al 9-16 di metà set, con le locali che soffrono pesantemente il servizio e non riescono nel contempo a limitare gli attacchi dell’opposto avversario. A questo punto Cremonesi cerca di variare l’assetto operando un paio di cambi, con Vespari in luogo di Pini e Cenci opposto. Le rossonere sembrano ritrovare i giusti equilibri e la giusta concentrazione, iniziando una rimonta che le porta addirittura ad un insperato 22 pari, ma la rincorsa si spegne nei momenti decisivi, causa un paio di errori in attacco di Markovic che consegnano così il primo parziale in mani reggiane.

SECONDO SET – Le padrone di casa, che scendono in campo con il sestetto di fine primo set, confermano la ritrovata concentrazione. Si giunge alla parte finale con le locali in vantaggio di un solo punto (21-20), in un frangente in cui il match vive il momento chiave. Il Carpaneto inizia a sviluppare un perfetto gioco sia in prima sia in seconda linea ritrovando efficacia soprattutto da un servizio che mette in crisi una ricezione avversaria costretta ad un gioco di palla alta, incentrato soprattutto sull’opposto che finalmente viene arginato. Gran strappo finale delle rossonere che fanno proprio il parziale chiudendolo  sul 25-20 e match che ritorna in parità.

TERZO SET – L’impressione che la svolta possa essere stata decisiva si conferma già in avvio del terzo parziale, con un Savi Italo che mantiene un consistente ed alto livello di gioco. Il parziale si sviluppa a senso unico con le rossonere che continuano a martellare muro e difesa avversaria e gap che sul finire si fa pesante (21-9) , poi solo parzialmente arginato fino al definitivo 25-15.

QUARTO SET – Al cambio di campo la frazione si sviluppa in fotocopia rispetto alla precedente, con le piacentine che ormai in fiducia viaggiano decise senza lasciare speranze di recupero ad un Jovi che sembra non essere più in grado di porre resistenza fino al definitivo 25-20. Tra le singole prestazioni da evidenziare quella del libero Vespari, bravissima nel farsi trovare pronta alla chiamata e nel ridare alla squadra un equilibrio in seconda linea che è stata una delle ragioni determinanti nella svolta del match.

CARPANETO  VOLLEY-JOVI VOLLEY TANETO 3-1

(22-25, 25-20, 25-15, 25-20)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus - Piacenza-Sambenedettese non si gioca, tutto sospeso il calcio piacentino

  • Emergenza coronavirus - Chiuse tutte le palestre private. A rischio Assigeco-Forlì di mercoledì e Padova-Gas Sales di domenica

  • Emergenza coronavirus: sospeso tutto lo sport provinciale

  • Piacenza - Squadra spenta e demotivata, servono nuove idee. La crisi dei biancorossi in tre punti

  • Emergenza coronavirus: manifestazioni sportive annullate, ma oggi le piscine sono aperte. Nuova ordinanza: fino al 25 chiusura totale

  • Scontri nel derby Reggiana-Piacenza: arriva il primo Daspo ma è solo l'inizio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento