Questo sito contribuisce all'audience di

San Nicolò e Monticelli in testa a punteggio pieno

La squadra di Bastiani vince in trasferta, quella di Sagliani piazza un nuovo 3-0 lontano da casa. La Vap si aggiudica al tie break il derby con Podenzano

La Polisportiva San Nicolò, capace di espugnare il campo dell'Almet

Dopo il turno forzato di riposo nel campionato di serie C maschile la Libertas Steriltom torna in campo tra le mura amiche contro l'esperta formazione modenese del Basser. L'occasione per muovere la classifica dopo il passo falso della prima giornata è di quelle ghiotte ma i ragazzi di Feroldi, tornato nel suo ruolo in panchina, non sono in grado di approfittarne. Novità in campo il nuovo arrivo Enrico aggregato al gruppo in settimana con Molinaroli spostato nel ruolo di libero. I piacentini soffrono da subito l'attacco modenese e senza mai entrare in partita cedono sia il primo che il secondo set agli ospiti del Basser. Nel terzo set mister le prova tutte: sostituisce gli spenti Capra e Ricordi inserendo Baggi e Benvenutti e il cambio sembra dare gli effetti desiderati. I piacentini conducono punto a punto fino al 23 a 22 ma in dirittura d'arrivo la squadra si disunisce e tutto viene vanificato cedendo agli ospiti e perdendo il parziale 25 a 23. Peccato. Ora i biancorossi dovranno riprendere le fila del proprio gioco per poter presentarsi al top sabato prossimo sempre al Palagambardella nella sfida contro i giovani dell'Anderlini. 

LIBERTAS STERILTOM - BASSER OFFICINA BORGHI 0 - 3

(19/25 - 17/25 - 23/25
LIBERTAS STERILTOM: Capra 1, Garilli 1, Ricordi 4, Delorenzi 3, Enrico 10, Mann, Zurlini 9, Mazzoni 10, Baggi, Farina, Benvenutti, Molinaroli (libero), Feroldi (allenatore) Depiccoli (vice allenatore) 

LEGGI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE COMPLETE

LTP VAP-GIOVOLLEY 3-1

Ritorno alla vittoria per la squadra rivergarese dopo l'amara trasferta in terra reggiana. La formazione piacentina ha avuto la meglio sulle rivali reggiane in una sfida fra due società che fanno del settore giovanile la loro "mission"; le locali presentano in campo sono solo ragazze nate nel nuovo millennio, mentre fra le ospiti l'unica eccezione è una ragazza del 1998. La vittoria è stata nel complesso meritata al termine di un incontro combattuto (con eccezione del secondo set) ed ha offerto spunti interessanti come la sfida fra le sorelle Camurri e il ritorno di mister Sazzi al recente passato, di fronte alla società in cui ha allenato negli ultimi anni.

PRIMO SET - L'allenatore locale inizia con la diagonale Romanin-Camurri, in banda Cicola e Gilioli, al centro Molinari e Nicolini ed infine Barbero in seconda linea. Parte forte la squadra ospite che allunga sul 1-5, ma pronta è la reazione locale per la parità sul 5-5 (due attacchi di Cicola, una veloce di Molinari ed un tocco di seconda intenzione di Romanin). Il Giovolley sembra più ispirato e allunga nuovamente sul 7-11 costringendo l’allenatore locale a chiamare time-out, tuttavia l’inerzia del match non cambia, si arriva sul 10-16 e Sazzi ferma nuovamente il gioco. Le locali recuperano parzialmente trascinate da un’ispirata Cicola fissando il punteggio sul 17-19; le reggiane piazzano un parziale di 4-1 portandosi sul 18-23. Un errore ospite in attacco seguito da un bell’attacco di Cicola che purtroppo sbaglia il punto successivo fissano il risultato sul 20-24 e quando sembra che il parziale sia perduto le locali raggiungono la parità sul 24-24 (due attacchi di Camurri, un ace di Nicolini e un errore ospite), per poi chiudere vittoriosamente 27-25.

SECONDO SET - Le piacentine targate Vap ripartono con la formazione invariata e dopo una prima fase equilibrata si avvantaggiano sulle reggiane trascinate da Gilioli, Cicola e Nicolini fino al 10-7. Ma sono ancora le locali con Cicola e Nicolini (immarcabile nei primi tempi) a fissare il punteggio sul 14-10, costringendo l’allenatore ospite a fermare il gioco. Le reggiane sono in difficoltà e le locali ne approfittano (18-11 e secondo time-out) Continua lo show delle piacentine per il 23-13 (due attacchi di Camurri, un ace di Romanin e due veloci di Nicolini). Il set si chiude velocemente con due cambi palla per il 25-15 finale.

Ltp Vap-3

TERZO SET - Questa volta sono le reggiane che, dopo una prima fase di studio (2-2), allungano decisamente fino al 4-9 quando Sazzi decide di parlarci sopra; lentamente le piacentine recuperano il gap e la parità sul 13-13. La partita prosegue in equilibrio con diversi cambi palla sino al 18-18; mister Sazzi cambia il palleggio in battuta (Marchetti per Romanin), si continua in parità sino al 22 pari (bisogna tuttavia rimarcare tre errori consecutivi delle locali in battuta che hanno permesso al Giovolley di restare in scia). Ancora un errore al servizio seguito da un altro in ricezione consegnano due set-point alle reggiane (22-24). Ora sono le ospiti a sbagliare, una battuta e un attacco out fissano il punteggio sul 24-24, tuttavia un’alzata errata di Romanin e attacco di Gilioli murato chiudono il set a favore delle ospiti 24-26.

QUARTO SET - Le locali ripartono con la stessa formazione e prendono subito il comando delle operazioni, quando l’allenatore ospite ferma il gioco ed ottiene l’effetto sperato (due attacchi di Capitani e un altro attacco di Bertolini portano il punteggio sul 12-11). Le rivergaresi si riprendono con Camurri e soprattutto Cicola, con tre battute consecutive al salto a fare disastri nella ricezione avversaria, per il punteggio di 19-15. Tre punti consecutivi del Giovolley riportano sotto le ospiti per il 23-20, alla fine sono alcuni errori ospiti a consegnare il set e la partite alle locali per il 25-22 finale.

Una vittoria importante che permette alle piacentine di collocarsi nella parte alta della classifica e guardare al futuro con più tranquillità; c'è da lavorare sodo ma le prospettive sono beneauguranti. Ora vediamo i dati statistici: in battuta Rivergaro 16 ace e 21 errori, mentre Giovolley 14 ace e 17 errori, in attacco le locali al 40% e le ospiti al 25% ed infine per Rivergaro il 42% di ricezione positiva ed il 33% di ricezione perfetta, mentre le reggiane si fermano al 32% per ricezione positiva ed al 23% per ricezione perfetta. Buona prestazione corale con una nota di merito per Cicola, Nicolini e Camurri.

L.T.P. VAP - OTTOTECNICA GIOVOLLEY 3-1

(27-25 25-15 24-26 25-22)

L.T.P. VAP: Romanin 3, Marchetti, Borrelli, Gilioli 9, Bersanetti (L2), Villa, Barbero (L1), Molinari 6, Nicolini 14, Guzin, Cicola 18, Rocca, Cimurri 13

OTTOTECNICA GIOVOLLEY: Ronzoni (L1), Garuti (L2), Cimurri 3, Colli 2, Sazzi 3, Lombardini 3, Capitani 9, Colli, Bertolini 8, Berzioli, Cantarelli 4, Colli 2, Ferrari 13

EVERTON-CARPANETO 3-0

Classica serata da dimenticare ed archiviare velocemente quella vissuta dal Savi Italo Carpaneto. La trasferta in casa dell’Everton, già rivelatasi complessa in sede di trasferta causa una viabilità autostradale estremamente critica, ha avuto poi sul campo una conseguenza negativa. Nonostante le problematiche il Carpaneto si rende protagonista di un ottimo avvio di match che vede le ragazze di coach Cremonesi precise e cocrete portarsi sul 18-12, poi una serie al servizio delle locali manda completamente in tilt la ricezione e un Everton brava ed esperta a sfruttare le incertezze avversarie guadagna punto su punto sino a chiudere il set 25-22.

Il secondo parziale è la fotocopia del precedente e le piacentine sembrano aver superato lo shock per l’andamento del primo parziale portandosi sul 10-8, ma verso metà set si ripete quanto visto nel precedente. La ricezione inizia a faticare di fronte alle efficaci battute avversarie e questo costringe le rossonere ad un gioco fatto solo di palla alta che viene piuttosto facilmente neutralizzato dalle reggiane.

Il terzo set, con le ospiti sotto 0-2 ed alquanto demoralizzate, è per l’Everton quasì una formalità e il 16-7 di metà set è eloquente. Da quel momento si assiste a una reazione d’orgoglio del Savi Italo che almeno riduce il gap recuperando sul finire il filo del gioco, ma il set si chiude sul 18-25.

EVERTON-CARPANETO  VOLLEY 3-0

(25-22, 25-16, 25-18)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano super, stop Castellana. Impresa Sannazzarese

  • Seconda Categoria - Delirio a Caorso: il pubblico entra in campo e scoppia la rissa con i giocatori

  • Piacenza-Gubbio 1-0: Paponi-gol e i biancorossi tornano alla vittoria

  • Piacenza - Matteassi: «Successo meritato». Le pagelle: Paponi è un cecchino, Corradi ispira

  • La Gas Sales all'ultimo respiro: 3-2 a Vibo

  • Piacenza - Marco Scianò: «Ricompattiamo l'ambiente, solo così si possono ottenere dei risultati»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento