Questo sito contribuisce all'audience di

Canottieri Ongina alla ricerca del riscatto, per il Gossolengo impegno probante

Il Nure, reduce da tre successi consecutivi, prova ad allungare la serie positiva in casa del Gorgonzola

Sandro caci, attaccante della Canottieri Ongina

ALSENESE-LECCO

Esorcizzare la propria bestia nera nel weekend del black friday. La Conad Alsenese sabato 30 novembre, nel corso della settima giornata (ore 21), vuole scacciare gli spettri recenti e passati ricevendo la corazzata dell'Acciaitubi Picco Lecco, capolista solitaria a quota 14 e contro la quale le gialloblu, penultime a 5, hanno sempre perso nei quattro precedenti, riuscendo a strappare solo un punto più di tre anni fa alla prima stagione in B2.

Le ragazze dei tecnici Simone Mazza e Giacomo Rigoni sono reduci dall'occasione sprecata a Vigevano (sconfitta al tie-break dopo essere state avanti 0-2) e hanno tutta l'intenzione di rendere dura la vita alle lecchesi (fresche della vittoria piena casalinga nel recupero contro Acqui Terme), certamente la squadra più accreditata al salto di categoria, dopo averlo sfiorato lo scorso maggio uscendo in semifinale contro Offanengo.

Ad Amasanti e compagne non mancheranno le motivazioni per disputare una grande prova e tra gli altri tanti spunti di interesse spiccano le sfide delle due grandi ex dell'incontro: il libero Martina Pastrenge (tre anni alla Picco) e soprattutto la palleggiatrice Melania Lancini, lecchese doc, che affronterà sua sorella Arianna (entrambe cresciute nel vivaio biancorosso) per un derby famigliare ad alta quota.

Le dichiarazioni – E' tempo di sconti ovunque nel periodo del “black friday” ma non sui campi di gioco. La Conad Alsenese a Vigevano ha lasciato per strada punti preziosi facendosi rimontare di due perdendo al tie-break e contro la Picco Lecco non vuole più concedere nulla, anche se di fronte c'è la formazione più attrezzata del campionato. Mister Simone Mazza analizza le due gare, trovando il lato positivo della sconfitta con la Florens e gli stimoli che da invece la partita con la capolista Acciaitubi: “Sulla sfida di Vigevano posso dire che mettiamo sempre un pezzettino in più ogni sabato e non era semplice sia per alcuni disguidi prima della partita sia perchè loro venivano da due successi importanti. Noi per giocare ad alto livello dobbiamo sprecare molte energie e dopo due set fatti come li abbiamo fatti ne avevamo poche, ma lavoreremo per migliorare questo aspetto. Abbiamo fatto punti su campi difficili come Cremona e Vigevano, però è ovvio che quando ti ritrovi avanti 2-0 la speranza c'è di fare bottino pieno e quindi ti girano le scatole se perdi al tie-break. Per la gara contro Lecco non bisogna dire nulla, perchè è una formazione molto forte ma spesso giocare contro avversarie di così alto livello, che devono per forza batterti, è quasi più semplice perchè hai più motivazioni. Chiederò alle ragazze un atteggiamento più aggressivo, senza guardare chi c'è dall'altra parte, perchè noi cerchiamo sempre il risultato però in ogni caso dovremo stare attente al potenziale della Picco.”

L'avversaria – La Pallavolo “Alberto Picco” Lecco, società intitolata alla memoria dell'ex calciatore dello Spezia agli inizi del '900 poi diventato eroe della Grande Guerra, nasce nel 1971 e solo tre anni dopo aumenta sensibilmente il numero delle sue squadre, arrivando a contare ad oggi dodici formazioni dal minivolley fino alla B1. La prima squadra è alla seconda stagione in B1, conquistata direttamente al termine della stagione 2017/18, dopo una lunga militanza in B2 (otto annate consecutive dal 2010/11, nove in totale dal 2008/09). L'anno scorso la formazione lecchese, dopo aver chiuso al secondo posto, ha disputato i playoff battendo Pisogne in tre gare ai quarti di finale e venendo eliminata col medesimo esito in semifinale da Offanengo e quest'anno l'Acciaitubi è una delle più serie contendenti al salto di categoria.

Gli arbitri – A dirigere la partita tra la Conad Alsenese e l'Acciaitubi Picco Lecco saranno il primo arbitro Lorenzo Foppoli e il secondo Sergio Parisi.

Programma partite 30 novembre 2019 – 7a giornata B1 femminile – girone A

Tecnoteam Albese-Capo d'Orso Palau

Cbl Costa Volpino-Igor Volley Trecate

Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme-Florens Re Marcello Vigevano

Conad Alsenese -Acciaitubi Picco Lecco

Prochimica Virtus Biella-Pallavolo Don Colleoni

Esperia Cremona-Lilliput Pallavolo Settimo Torinese

Riposa: Volley Parella Torino

Classifica: Acciaitubi Picco Lecco 14, Lilliput Pallavolo 12, Tecnoteam Albese 11, Cbl Costa Volpino 11, Esperia Cremona 10, Don Colleoni 9, Florens Re Marcello 8, Capo d'Orso Palau 8, Arredo Frigo-Makhymo 8, Igor Trecate 6, Prochimica Virtus Biella 6, Conad Alsenese 5, Volley Parella 0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • «La retrocessione in B del Piacenza nel 1994? Non fu colpa del Milan». Galliani fra calcio, ricordi e...Hristo Zlatanov

  • Piacenza - Del Favero rischia un lungo stop. Cambiano gli scenari di calciomercato

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

  • Piacenza - Venerdì una seconda visita per Del Favero ma non c'è fiducia. Si cerca un portiere under

Torna su
SportPiacenza è in caricamento