Questo sito contribuisce all'audience di

Beffa Alsenese in Coppa Italia: avanti 2-0, è sconfitta al tie break

Nell'andata dei quarti di finale le piacentine non riescono a chiudere l'incontro e vengono superare dal Parella Torino. Discorso qualificazione ancora apertissimo

Caterina Fanzini, per lei 12 punti in casa di Parella

Tutto è relativo e dipende da come guardi il bicchiere, se mezzo pieno o mezzo vuoto. Il tie break perso dalla Conad Alsenese nell'andata dei quarti di finale di Coppa Italia a Torino in casa del Volley Parella ha il classico sapore agrodolce e si presta contemporaneamente sia a valide interpretazioni negative sia positive. Quando sei avanti 2-0, come è capitato alle gialloblù, devi chiudere la gara appena puoi e se non ci riesci nel terzo set per un evidente calo d'intensità, devi cercare di farlo in quello successivo per non sprecare quanto di buono mostrato fino a quel momento. Tuttavia se il quarto parziale lo perdi ai vantaggi e il quinto in volata, allora anche una sconfitta - benché sia la terza nelle ultime tre gare e la prima subita da un doppio vantaggio - può essere vista come un passo in avanti rispetto alle recenti prestazioni sottotono.

Naturalmente tra le fila alsenesi c'è tanto rammarico per non aver saputo trovare il colpo del kappao nel giusto istante - specialmente nel punto a punto finale del penultimo set, che a quel punto avrebbe facilitato il passaggio del turno - però bisogna anche tenere conto della buona reazione avuta dalla squadra a distanza di soli tre giorni dal pesante passivo incassato in campionato a Genova.

Il viaggio in Piemonte delle ragazze di mister Scaltriti infatti portava con sé incognite e stimoli per capire lo stato di forma della squadra, e il gioco espresso soprattutto nelle prime due frazioni lascia intendere che la qualificazione per la Final Four è a portata di mano: per centrarla la Conad, venerdì 24 febbraio, dovrà vincere e qualora dovesse farlo al tie break, dovrà poi anche conquistare il golden set di spareggio.

L'avvio di match vede Torino (scesa in campo con Bertolotto in regia e Varaldo opposto, Ortolani-Fisanotti alla mano, Mariotti-Pasca centrali e Deidda libero) subire l'iniziativa di un'Alsenese (schierata con Losi-Amasanti in diagonale, Pesce-Fanzini in banda, Ghisolfi-Rovellini al centro e Gorreri libero) determinata come nei giorni migliori. Anzi, i primi due parziali sono quasi una fotocopia l'uno dell'altro: in entrambi la progressione ai time out tecnici è la medesima (8-7 e 16-11), tranne che per i diversi finali. Nel primo set le gialloblù, avanti 21-13, si fanno rimontare di qualche punto prima che un errore di Varaldo fissi il 25-19, mentre nel secondo, dopo essere arrivati sul preoccupante 21-19, Torino si fa male ancora con le proprie armi e una doppia fischiato a Bertolotto decreta il 25-21 ed il 2-0 per la Conad.

Il traguardo sembra vicino, anche a metà del terzo set quando Amasanti e compagne inseguono di poco sul 14-16 (5-8 al primo time-out tecnico). Qualcosa però qui si inceppa, totalmente. Si manifesta ancora un black out assoluto e il Volley Parella passeggia andando ad accorciare con un eclatante 15-25. Per le gialloblù, nella gara che doveva segnare il riscatto, ci vuole "la scossa nella scossa" e nel quarto parziale si nota. Le padrone di casa conducono di un'incollatura dalla metà in poi (8-6, 15-16, 20-21 la successione) e nella lotteria dei vantaggi pescano gli errori delle alsenesi per il 24-26 e il pareggio nel computo dei set.

Per la Conad è tutto da rifare ma si può ancora portare a casa il risultato. Il tie break vive sull'altalena del punteggio: 3-3, 5-7, 8-7 (cambio campo), 9-10 e 10-12. Il lungo sprint è lanciato e purtroppo per l'Alsenese è il Volley Parella a passare per prima sotto lo striscione d'arrivo sul 15-11 grazie ad un tocco sottorete della centrale Fano.

Se la trasferta di Torino doveva essere la cartina tornasole della condizione psico-fisica delle gialloblu, allora nulla è precluso e si può sperare in vista dei prossimi due impegni casalinghi (sabato 18 febbraio con Cremona in campionato e il ritorno di Coppa Italia), a patto che d'ora in avanti si chiudano le partite senza fronzoli e al momento giusto.

PARELLA TORINO-CONAD ALSENESE 3-2

(19-25, 21-25, 25-15, 26-24, 15-11)

Volley Parella Torino: Varaldo 24, Ortolani 19, Fisanotti 21, Bertolotto, Mariotti 7, Pasca 1, Deidda (L); Fano 3. N.e.: Marotta, Beltrame, Cicchiello, Panetta, Chieregato. All.: Andrea Manno, 2° all.: Andrea Landi

Conad Alsenese: Pesce 11, Fanzini 12, Amasanti 27, Losi 3, Ghisolfi 11, Rovellini 5, Gorreri (L); Maini 2, Magno, Faccini. N.e.: Canossini, Ghirardotti, Gandolfi (L). All.: Marco Scaltriti, 2° all.: Emanuele Piccoli

Ace: Parella 8, Conad 4. Muri: Parella 5, Conad 11. Attacco: Parella 28%, Conad 28%. Ricezione: Parella 57%, Conad 38%.

Arbitri: Valerio Rusconi, Lorenzo Foppoli.

Durata set: 26', 28', 26, 32', 19'. Totale: 2h11'.

Simone Carpanini

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti