Questo sito contribuisce all'audience di

Via alla stagione della rinnovata Canottieri Ongina

Lunedì raduno a Monticelli per la squadra rivoluzionata nel corso dell'ultima estate

Mauro Bartolomeo, per il primo anno alla guida della Canottieri Ongina in Serie B dopo alcuni anni in C

Vacanze finite per la Canottieri Ongina, formazione piacentina che si presenterà nuovamente ai nastri di partenza della serie B maschile. Nel tardo pomeriggio di lunedì 27 agosto la squadra si radunerà al palazzetto di Monticelli (teatro degli allenamenti e delle gare casalinghe di campionato) per iniziare la preparazione in vista della terza serie, vinta due stagioni fa e vissuta da protagonista (dopo la rinuncia all’A2) nella scorsa annata arrivando al penultimo scoglio dei play off.

In riva al Po l’estate ha portato un forte vento di cambiamento, con la rosa rivoluzionata e ringiovanita; la società del presidente Fausto Colombi, infatti, ha deciso di puntare su ragazzi giovani e del territorio, sacrificando la seconda formazione di serie C e unendo le forze per il progetto della serie B. In panchina ci sarà Mauro Bartolomeo, tecnico cremonese che in questi anni ha guidato la formazione di serie C del sodalizio piacentino. Nel campionato nazionale Bartolomeo ritroverà diversi ragazzi allenati recentemente in queste stagioni, come per esempio gli schiacciatori Andrea Fiorentini e Alberto Zangrandi,  i centrali Antonio Vitelli e Ousse Pene e il libero Alessandro Soavi. Dal roster di serie B, invece, sono rimasti solamente l’opposto Henry Miranda e l’altra banda Jacopo Filipponi. Il mercato ha portato alcuni elementi di esperienza come il palleggiatore Federico Boschi (1987, ultima stagione a Busseto) e il centrale Christian Peluso (1994), reduce dall’avventura in A2 con la formazione pugliese Alessano. Nella seconda parte dell’estate, infine, la Canottieri Ongina ha completato il roster con la banda Matteo Enrico (1994), proveniente dal Silvio Pellico Sassari, e con un tris di ragazzi promettenti arrivati dal Piacevolley: il palleggiatore Mattia Fermi (1998), l’opposto Lorenzo Paratici (2000) e lo schiacciatore Andrea Galibardi (1998).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arzignano-Piacenza 0-0: i biancorossi buttano via la vittoria dal dischetto

  • Serie C - Si parte: Monza, Triestina e Bari favorite, ma in tutti i gironi c'è molta competitività

  • Luis Centi, l’allenatore “eroe” del Carpaneto salva la vita a una ragazza che stava annegando in Trebbia

  • Serie C - Risultati e classifica della 1a giornata gironi A, B e C

  • Piacenza - Prosegue la posa degli 11mila seggiolini biancorossi allo stadio Garilli. FOTO

  • Il Piacenza allaccia le cinture, domenica l'esordio con l'Arzignano. Franzini: «Partire bene dà fiducia»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento