Questo sito contribuisce all'audience di

La Canottieri Ongina non molla: vince e porta Campegine a gara3

Mercoledì la sfida decisiva in trasferta. La squadra di Botti si gioca l'intera stagione in una partita

La gioia della Canottieri Ongina (f. Zilli)

Servivano cuore e nervi saldi, unitamente all’orgoglio di dimostrare il proprio valore, partendo dal collettivo. E proprio attraverso la squadra la Canottieri Ongina ha lanciato un messaggio chiaro ai play off di serie B maschile: i gialloneri ci sono. Lo si è capito chiaramente sabato sera a Monticelli nella gara 2 della terza fase contro la Boschi Campegine, vincitrice mercoledì scorso nel primo atto in terra reggiana. Tre a zero per la formazione di Massimo Botti, che ha spazzato via qualsiasi scoria di gara 1 con una prestazione convincente sotto diversi punti di vista.

Pochi, in primis, i balbettamenti in campo dei piacentini (tema critico nella seconda parte di partita di mercoledì scorso), che davanti al pubblico amico hanno sfoderato una prova di buona autorità, abbinata alla qualità del gioco espresso. Inoltre, la Canottieri Ongina ha saputo fare squadra, giocando in modo corale guidata in regia da Parisi e trovando contributi importanti in battuta (fondamentale critico in avvio di match) con gli ingressi dalla panchina. Il carattere dei gialloneri ha dato il proprio contributo, resistendo nei pochi passaggi a vuoto avuti nel corso di un match dove Cardona (16 punti) e compagni hanno tenuto in mano le redini della partita, brillando soprattutto in attacco, ma riuscendo a lavorare bene anche nei fondamentali meno spettacolari. Dal canto suo, invece, alla Boschi non è bastata la buona serata dell’opposto Bartoli (19 punti), un po’ predicatore nel deserto nella metà campo reggiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così, la serie arriva al momento più elettrizzante: gara 3 di mercoledì al PalaKomodo di Campegine (ore 20,30), un match da dentro o fuori per entrambe le formazioni. Chi riuscirà a spuntarla troverà nell’ultimo sforzo stagionale l’Alvainox Delta Porto Viro, già qualificata dopo le due vittorie contro Saronno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento