Questo sito contribuisce all'audience di

Play off, parte la terza fase: la Canottieri in casa di Campegine

I piacentini senza il vantaggio del fattore campo. Esordio mercoledì in trasferta, gara2 sabato a Monticelli

Massimo Botti, tecnico della Canottieri Ongina

Massimo otto giorni e tre partite per sapere se è tempo di vacanze o di continuare a sognare. E’ la “magia” dei play off, un concentrato di emozioni che anche quest’anno in serie B maschile vedrà protagonista la Canottieri Ongina. Mercoledì alle 20,30 i ragazzi di Massimo Botti saranno di scena a Campegine (Reggio Emilia) sfidando la Boschi nella gara 1 della terza fase, il penultimo scoglio nel cammino verso l’A2. La formazione piacentina si è qualificata dopo la doppia vittoria ottenuta contro Novi e ora cercherà di iniziare al meglio il nuovo braccio di ferro, che proseguirà sabato alle 21 a Monticelli con gara 2, mentre l’eventuale “bella” è in programma mercoledì 30 maggio a Campegine. Tradotto: Cardona e compagni dovranno espugnare almeno una volta il PalaKomodo per continuare a sognare in grande.

In casa Canottieri Ongina, a presentare la partita è il tecnico Massimo Botti. “Campegine – afferma l’allenatore dei monticellesi – è una squadra forte, con elementi che hanno militato in categoria superiore o vinto il proprio campionato. Può contare su ottime individualità ed è ben bilanciata tra i giocatori di esperienza e giovani molto interessanti.  Inoltre, la Boschi ha dalla propria parte il fattore campo, un elemento non trascurabile anche se penso non determinante. Dal punto di vista tecnico, Campegine non è perfetta in ricezione, ma ha una batteria di attaccanti di palla alta che può sopperire a questo aspetto”. Quindi sposta l’analisi sulla propria squadra. “Siamo tutti pronti, dobbiamo ragionare unicamente come gruppo lasciando da parte discorsi individuali e la serie contro Novi ci ha insegnato a soffrire insieme. Per quanto riguarda il gioco, sarà importante arginare l’urto dei due-tre battitori in salto della Boschi essendo bravi a non subire troppo. Inoltre, serviranno una grande precisione e attenzione nella fase break, soprattutto nel muro-difesa. Più di tutto, però, bisognerà giocare a pallavolo, divertendosi”.

Il roster della Canottieri Ongina comprende i palleggiatori Gabriele Parisi ed Emilio Pazzoni, gli opposti Maikel Cardona e Henry Miranda, gli schiacciatori Sandro Caci, Andrea Binaghi, Andrea Nasari e Jacopo Filipponi, i centrali Beppe De Biasi, Paolo Bonola e Bara Fall e il libero Andrea Cerbo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arzignano-Piacenza 0-0: i biancorossi buttano via la vittoria dal dischetto

  • Serie C - Si parte: Monza, Triestina e Bari favorite, ma in tutti i gironi c'è molta competitività

  • Luis Centi, l’allenatore “eroe” del Carpaneto salva la vita a una ragazza che stava annegando in Trebbia

  • Il Piacenza doma la Pro Vercelli con un gol di Pergreffi. Domenica l'esordio in campionato contro l'Arzignano

  • Piacenza - Prosegue la posa degli 11mila seggiolini biancorossi allo stadio Garilli. FOTO

  • Il Piacenza allaccia le cinture, domenica l'esordio con l'Arzignano. Franzini: «Partire bene dà fiducia»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento