Questo sito contribuisce all'audience di

Batte forte il cuore biancorosso di Massimo Botti: «Non vediamo l'ora di iniziare, noi siamo pronti». VIDEO

Il tecnico della Gas Sales: «Cantù avversario difficile, in precampionato ha fatto molto bene. L'attenzione che si crea attorno al nome di Piacenza deve essere uno stimolo e non un peso»

Massimo Botti e, a destra, Hristo Zlatanov brindano alla nuova stagione

Parte un’avventura tutta nuova e come spesso capita quando si tratta di novità l’ingrediente che non manca mai è l’entusiasmo. Di certo ne ha parecchio Massimo Botti che domenica con la sua Gas Sales contro Cantù vivrà un doppio esordio: in Serie A2 (da tecnico, visto che da giocatore la categoria la conosce benissimo) e alla guida della squadra della sua città. L’ex centrale è stato anche capitano biancorosso, ma da bordo campo la prospettiva è differente, così come cambiano la responsabilità e l’attesa per una stagione tutta da scoprire.

Possiamo dire che finalmente si parte?

«Esatto - spiega il tecnico della Gas Sales - perché otto settimane di preparazione sono lunghe non solo per i giocatori ma anche per gli allenatori, che devono trovare stimoli nuovi a ogni seduta. Adesso con l’inizio del campionato le motivazioni arriveranno automaticamente».

Da parte tua c’è un pizzico di emozione? Affronti una categoria che conosci molto bene da giocatore ma come tecnico in A2 sei un esordiente.

«Sta salendo il livello di concentrazione, come è giusto che sia. L’emozione per il momento ancora non si è presentata, però c’è tanta attesa e una grande aspettativa non solo mia ma di tutto l’ambiente che vuole cominciare bene. Stiamo lavorando per arrivare alla prima giornata nelle migliori condizioni possibili».

Siete una società e una squadra nuova, ma sai bene che basta sentire il nome Piacenza e le pressioni salgono inevitabilmente.

«E’ un fardello che ci portiamo dietro, un onore ma anche un onere. Tutte le squadre che ci affronteranno daranno il 120 per cento, noi ce lo aspettiamo ma non dobbiamo subire questo tipo di atteggiamento. Anzi, abbiamo l'obbligo di scendere in campo con l’entusiasmo di un gruppo che parte da zero, di una nuova società e di un ambiente che si è rinnovato. Per noi tutto questo deve rappresentare un fattore positivo».

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Serie C

    La fideiussione non c'è. Il Pro Piacenza rischia di finire a -6 in classifica. «Falsano il campionato. Spregio delle regole»

  • Basket

    La Bakery vuole l'impresa in casa di Treviso. Di Carlo: «Avversario ostico, ma siamo pronti a sfidarli». VIDEO

  • Piacenza Calcio

    Calciomercato - Piacenza: per il dopo Romero si punta a Vano ma piace anche Andrea Magrassi

  • Basket

    Matteo Piccoli: «Il campionato dell'Assigeco si deciderà negli scontri diretti». VIDEO

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. L'Agazzanese torna a correre. Ok Gotico e CastellanaFontana

  • Pro Piacenza - Il campo c'è, la Berretti no. Arrivano giovani da Roma e Salerno e c'è il giallo fideiussione

  • Dietrofront, il Pro Piacenza trova il campo: salda la rata del Garilli e vuole giocare con l'Alessandria

  • Pro Piacenza - La fideiussione non è stata depositata e la squadra di domenica sarà una farsa

  • Pro Piacenza al capolinea. La Fideiussione non c'è, il campo nemmeno e si sgretola il fronte della Berretti

  • Il Pro Piacenza cosa fa contro l'Alessandria? Rimangono 11 ragazzi della Berretti e non c'è il campo

Torna su
SportPiacenza è in caricamento