Questo sito contribuisce all'audience di

Botti: «Sono molto contento, ho visto buoni progressi». Sabbi: «Puntiamo a traguardi importanti». VIDEO e pagelle

Il tecnico pensa già a Spoleto: «E' un'avversaria al nostro livello». L'opposto: «Non possiamo nasconderci dietro a un dito, gli obiettivi sono ambiziosi»

La grinta di Massimo Botti, tecnico della Gas Sales (f. Trongone)

Massimo Botti sa che non c’è un attimo di respiro. I play off sono così: cade a terra l’ultimo pallone, scambi il "cinque" con staff e tifosi ma non appena hai finito il giro di campo è già ora di pensare all’appuntamento successivo, perché giovedì arriva Spoleto per Gara1 di semifinale.

Avete superato il primo gradino.

«Sono molto contento perché in una gara da dentro e fuori non si sa mai cosa attendersi soprattutto da un punto di vista emotivo. Adesso sappiamo che andremo avanti».

Se analizziamo tutta la serie siete andati sempre meglio. Una prima partita piuttosto male, poi siete cresciuti fino a conquistarvi meritatamente la semifinale.

«Non è la prima volta che lo diciamo, abbiamo cambiato qualcosa nell’ultimo periodo ed era necessaria anche una fase di allenamento. Purtroppo durante i play off in palestra ci si rimane poco perché si gioca spesso; sono contento di aver visto progressi strada facendo perché vuol dire che il gruppo sta migliorando e possiamo essere fiduciosi anche sul recupero dei giocatori che in questo primo turno non sono riusciti a fornire il proprio contributo a causa degli infortuni».

Con Brescia un momento di difficoltà fra metà e la fine del primo set quando i vostri avversari sono riusciti a recuperare, poi avete dominato la gara.

«Non lo chiamerei momento di difficoltà. I lombardi sono partiti con il piglio giusto, hanno difeso tantissimo costringendoci in alcune occasioni a rigiocare due o tre volte prima di mettere palla a terra. Si sono comportati da Brescia: grande agonismo, grande difesa, una squadra che non mollava mai ed è riuscita a guadagnarsi il nostro rispetto».

Adesso si volta pagina, giovedì via alla semifinale con Spoleto.

«Una squadra lanciatissima: ha rischiato di restare fuori dai play off, poi è passata come seconda e ha superato il primo turno. E’ un’avversaria al nostro livello, adesso li studieremo e poi cercheremo di capire come muoverci dal punto di vista tattico».

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Stop Nibbiano e Castellana, derby alla Pontenurese. Bobbiese ok, San Corrado in vetta

  • Piacenza-Arzignano: 0-0, biancorossi fantasmi e piovono fischi

  • Mister Mazza sfonda quota 1000: «Zeman, Sacchi e quando giocai con cinque punte»

  • Fermana-Piacenza 1-1: Cattaneo risponde a Bacio Terracino, altro pareggio per i biancorossi

  • Pergreffi: «Diamo tutto per questa maglia». Franzini: «E' un momento difficile ma non siamo in crisi»

  • Piacenza - Matteassi: «Tutti abbiamo delle colpe, l'errore è stato creare aspettative troppe alte»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento