Questo sito contribuisce all'audience di

Fei: «Volevo ringraziare chi crede in me». Botti: «Una vittoria dedicata ai tifosi e alla città». VIDEO e pagelle

L'opposto: «Mi diverto ancora, quando non succederà più smetterò». Il tecnico: «Un privilegio allenare un giocatore simile»

La premiazione di Alessandro Fei come Mvp di Coppa Italia

Miglior giocatore, 31 punti in finale, ancora protagonista di una vittoria di Piacenza in Coppa Italia come nel 2014. In più quest'anno Alessandro Fei ha giocato con un dito del piede rotto, giusto per rendere l'operazione ancora più difficile. 

«Adesso lo possiamo dire - racconta Fei - avevo un mignolo rotto. Venerdì mattina ho sbattuto il dito e si è fratturato, ma queste manifestazioni si giocano anche con antidolorifici sommati a grinta ed energia. Il dolore passa in secondo piano».

Martedì c’è stato un consulto, per consentire di allenarti hai tagliato il pezzo di una scarpa. Massimo Botti ha detto: Fei questa gara la vuole giocare a tutti i costi.

«Ci mancherebbe altro. Sono a fine carriera, devo sfruttare ogni occasione, incontri simili li gioco anche senza saltare, con le mani e basta. Volevo dare un contributo importante e ringraziare la società che ancora crede in me. Adesso vogliamo continuare su questa strada perché stiamo attraversando un bellissimo momento».

Sarai anche a fine carriera ma di punti ne fai sempre una valanga.

«Oggi è andata bene, poi quando sale l’adrenalina ti entrano anche cose che normalmente non fai. Penso di meritarmi questa soddisfazione, è un bel riconoscimento aver giocato una finale con una simile intensità».

Ti diverti ancora a giocare a pallavolo?

«Sì, quando non succederà più smetterò».

Come nel 2014 Piacenza vince la Coppa Italia e Fei premiato come Mvp.

«Ok, allora il prossimo anno cosa facciamo?»

Devi dirlo tu.

«Mi piacerebbe continuare, non chiudiamo le porte a niente ma ho più di 40 anni».

Nella serie superiore?

«Non penso, ho visto le semifinali di Coppa Italia e stiamo parlando di un altro pianeta».

Rinunci al record di punti che detiene Zlatanov?

«Ma, magari se qualcuno mi darà un’opportunità il prossimo anno, una cinquantina di palloni a terra e poi smetto».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tisci: «Le scuole calcio possono riaprire. Ma sarà vietato colpire di testa»

  • Calciomercato Dilettanti - Le piacentine di Eccellenza e Promozione vanno avanti nel segno della continuità

  • Piacenza - Rosa cortissima e demotivata, se la Serie C dovesse ripartire sarebbe un problema

  • Dilettanti - Piraccini, Bruno, Minasola, Franchi, Lucci, Burgazzoli, Raffo, Guebre e Follini sono i re del gol

  • E' morto Gigi Simoni: nel 1999 fu sulla panchina del Piacenza

  • Piacenza - Il neo direttore sportivo Simone Di Battista firmerà con i biancorossi la prossima settimana

Torna su
SportPiacenza è in caricamento