Questo sito contribuisce all'audience di

Per la Wixo Lpr fatali le rimonte di Padova: biancorossi subito fuori dalla Coppa Italia. VIDEO

Piacenza sempre avanti a quota 20, ma nel finale di tutti i set si spengono. La Kioene vince 3-1 e si qualifica per i quarti di finale

Un attacco di Leo Marshall nella sfida con Padova

E’ la classica partita di inizio stagione, quella in cui un momento ti esprimi anche in modo discreto, per qualche scambio pure bene, poi arrivano periodi di buio profondo. Il problema di Piacenza è che si dimentica di giocare quando conta di più, vale a dire dopo essere arrivata per prima a superare quota 20. Succede in tutti e quattro i set; nel primo la Wixo Lpr riesce comunque a rimediare, negli altri invece si vede superare da una Padova (priva del regista titolare Travica) brava ad appoggiarsi a Nelli ma soprattutto più sicura e sbarazzina dei biancorossi nello sprint decisivo. Così Piacenza esce immediatamente da quella Coppa Italia che lo scorso anno regalò le soddisfazioni più grandi dell’intera stagione e non si regala nemmeno il remake dei quarti di finale dell’ultima annata, quando in casa di una Perugia a inizio 2017 i biancorossi riuscirono a ottenere un pass inatteso per la Final four della manifestazione.

FINALI INATTESI

Vero che gli appuntamenti ufficiali sono tutta un’altra cosa rispetto alle amichevoli, ma nessuno si aspettava un avvio così particolare della formazione di Giuliani. Perché diventa difficile spiegare un atteggiamento assolutamente negativo negli scambi finali dopo aver condotto la gara praticamente per tutte le frazioni almeno fino agli scambi decisivi. Il rammarico è grande, perché enorme è stata l’occasione sprecata dalla Wixo Lpr; c’era l’humus giusto per portare entusiasmo in tutto l’ambiente, adesso diventerà fondamentale dimenticare le rimonte subite già da domenica prossima, quando in casa di Ravenna inizierà il campionato.

QUATTRO SET FOTOCOPIA

Della partita c’è poco da dire, perché tirate le somme tutti i set sono stati molto simili se non identici. La fotografia di una giornata da dimenticare, o forse da tenere bene a mente per evitare di ripeterla, si ha a metà del secondo parziale, quando tre ace consecutivi di Yosifov permettono a Piacenza di volare 16-12 e sembrano indirizzare la gara tutta dalla parte dei padroni di casa. Invece non basta nemmeno il vantaggio di 22-20, perché in un finale deciso dal videocheck è Padova a sorridere. Ancora peggio nella frazione successiva, dove i biancorossi sprecano addirittura il vantaggio di 24-21. Sui set point Baranowicz serve per due volte Clevenot che spedisce fuori entrambi gli attacchi, poi un ace di Nelli e un muro su Fei consegnano il vantaggio alla Kioene. La Wixo Lpr dimostra anche carattere (piccola consolazione) dopo la pessima partenza del quarto parziale, ma ancora una volta nel momento decisivo sono gli ospiti a esultare. Così adesso ai biancorossi non resta che capire il motivo di questi pessimi finali a raffica; la speranza è che servano da insegnamento già da domenica in casa di Ravenna.

WIXO LPR PIACENZA - KIOENE PADOVA 1-3

(25-23, 24-26, 24-26, 22-25)

WIXO LPR PIACENZA: Baranowicz, Clevenot 13, Alletti 8, Fei 19, Marshall 11, Yosifov 15, Manià (L), Kody, Cottarelli, Giuliani (L). Ne: Parodi, Hershko. All. Giuliani

KIOENE PADOVA: Peslac 6, Cirovic 11, Volpato 2, Nelli 23, Randazzo 12, Polo 9, Balaso (L), Premovic, Gozzo, Sperandio 1. Ne: Scanferla, Veronese, Travica. All. Baldovin

ARBITRI: Saltalippi e Goitre

NOTE - durata set: 26', 29', 28', 31'; tot: 114'. Spettatori: 1564

GUARDA IL VIDEO DELL'ULTIMO PUNTO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Pari per Nibbiano e Agazzanese, Castellana di rimonta. FOTO

  • Carpi-Piacenza 3-0: decide la doppietta di Saric e il gol di Biasci

  • Lyons - Perde i sensi in campo, soccorso dall’avversario. «Rispetto e lealtà, questo ci insegna il rugby».

  • Serie D - Il Fiorenzuola lotta fino all'ultimo ma esce sconfitto 1-0 da Forlì

  • Serie C - Un Piacenza troppo brutto per essere vero viene spazzato via dal Carpi

  • Piacenza - Marco Gatti: «Franzini non è in discussione». Il tecnico: «Carpi superiore»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento