Questo sito contribuisce all'audience di

Clevenot: «Per vincere con la Lube dovremo forzare ma senza sbagliare troppo». VIDEO

Lo schiacciatore francese della Wixo Lpr spiega come superare Civitanova domenica al PalaBanca in gara2 dei quarti di finale play off. «Se potessi togliere un solo giocatore ai marchigiani sceglierei Sokolov»

Trevor Clevenot, alla sua seconda stagione a Piacenza

Lasciarsi alle spalle la partita dell’andata e ripartire da quanto mostrato negli scontri diretti della regular season. Deve essere questo il comandamento della Wixo Lpr per gara2 dei quarti di finale play off contro la Lube, attesa domenica alle 18 al Palabanca. I Lupi Biancorossi attraverso la propria pagina facebook hanno lanciato un appello perché tutti i piacentini si stringano attorno alla squadra: di certo un palasport caldo sarebbe un’arma in più per la formazione di Giuliani, chiamata a vincere per proseguire la serie.

«Stiamo meglio rispetto alla scorsa settimana - spiega Trevor Clevenot, schiacciatore francese della Wixo Lpr - quando forse eravamo un po’ stanchi. Abbiamo commesso troppi errori al servizio e questo è stato letale: adesso siamo consapevoli che dobbiamo gestire la gara commettendo meno sbagli soprattutto dai nove metri per mettere subito in difficoltà la Lube e facilitare il compito al nostro muro e alla nostra difesa».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Piacenza - Un altro angelo biancorosso è volato in cielo, ci lascia Paolo Valdatta

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento