Questo sito contribuisce all'audience di

Da giovedì per la Gas Sales inizia un mese di fuoco

I biancorossi affrontano nell'ordine Padova, Sora, Milano, Ravenna e Latina e sono alla ricerca del primo successo da tre punti in Superlega

Tre settimane e mezzo di fuoco. Da giovedì, nel posticipo casalingo contro Padova, fino al 22 dicembre quando terminerà il girone di andata in casa di Latina. In mezzo la Gas Sales avrà le sfide con Sora, Milano e Ravenna: dire che il campionato di Piacenza inizia adesso è sbagliato, affermare che una parte consistente del futuro biancorosso potrebbe decidersi nei prossimi 25 giorni invece è veritiero. In queste prime sette giornate la formazione di Andrea Gardini ha raccolto quanto ci si attendeva alla vigilia, battendo Monza e Vibo Valentia, strappando un punto a Verona e uscendo senza sorrisi dai confronti con le corazzate della Superlega, nell’ordine proposto dal calendario Civitanova, Modena, Trento e Perugia. Forse la classifica poteva essere un pochino più ricca se la sfortuna non avesse fermato la corsa dei biancorossi contro Vibo Valentia portando la gara al tie break, ma si sa che nell’arco di una stagione prima o poi bisogna sempre fare i conti con un pizzico di malasorte.

Adesso la graduatoria vede Piacenza in terzultima posizione, ma dalla settima alla tredicesima piazza la classifica è molto fluida e bisogna anche tenere conto di chi, come i biancorossi, hanno già effettuato il turno di riposo. La zona play off, per fare un esempio, dista solamente quattro lunghezze e Verona, settima, ha una gara in più. Insomma, come è normale in questo momento dell'annata tutto è ancora possibile, però ora la Gas Sales deve cambiare marcia. Perché, al momento, è l’unica squadra di tutta la Superlega a non avere ancora vinto una partita da tre punti e cambiare rotta permetterebbe di compiere un bel balzo in avanti. Più facile a dirsi che a farsi, perché nella massima serie ogni confronto è una battaglia, però fino ad ora mentre molte delle altre squadre di medio-bassa classifica sono riuscite a sorprendere le magnifiche quattro, guadagnandosi se non la vittoria almeno un tie break, Piacenza ha ottenuto punti solamente con le dirette concorrenti. E proprio di fronte a loro si costruirà le proprie fortune, a iniziare da giovedì quando partirà un lungo sprint che porterà fino a Natale quando si potrà stilare la prima pagella dei biancorossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza-Triestina: 1-2, gli alabardati sbancano il Garilli con la doppietta di Maracchi

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • «La retrocessione in B del Piacenza nel 1994? Non fu colpa del Milan». Galliani fra calcio, ricordi e...Hristo Zlatanov

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

  • Piacenza - Le Pagelle: Polidori e Corradi sprecano, Bolis mai in partita. Paponi fa 13

Torna su
SportPiacenza è in caricamento