Questo sito contribuisce all'audience di

Giuliani: «Ci ha affossato l'inizio del secondo set». Pagelle

Il tecnico: non abbiamo trovato il ritmo nella fase di break point, mentre con il cambiopalla abbiamo mostrato buone cose

Hernandez e Yosifov a muro su Lanza

«Ancora più del primo set, è stato l’inizio del secondo parziale ad affossarci». Alberto Giuliani individua nell’avvio della seconda frazione il momento decisivo della sfida persa contro Trento. «Sotto 1-0 e con una partenza negativa al cambio di campo non siamo riusciti a trovare ritmo nella fase di break point, mentre in quella di cambiopalla abbiamo fatto intravedere buone cose».

Ma non è bastato per superare una formazione del calibro della Diatec: «E’ ovvio però che per vincere gare come queste si deve riuscire per forza a giocare bene anche su ricostruita e noi non l’abbiamo fatto».

Tine Urnaut sottolinea invece la buona partenza dei padroni di casa: «Siamo scesi in campo con la giusta mentalità mettendo gli avversari subito sotto pressione. Al servizio stiamo lavorando bene e cercheremo di migliorarlo ancora, in difesa invece non abbiamo fatto una grande partita e dobbiamo aumentare la nostra qualità in questo fondamentale».

Le pagelle

Hierrezuelo 5,5: la ricezione non lo aiuta per niente, però servire solo 3 palloni a Yosifov (e 4 ad Alletti) in tre set è un po’ poco. Forse forzare un po’ il gioco sui centrali avrebbe reso la vita più facile anche a Hernandez

Hernandez 6,5: parte con una grande carica, forse addirittura eccessiva. Si conquista con un ace il primo pari della gara, grazie alla bella battuta successiva può anche rigiocare per il vantaggio biancorosso ma spedisce out uno dei palloni più importanti dell’incontro. Però è poco supportato dagli altri attaccanti e la vita diventa dura quando hai sempre il muro piazzato di fronte. A sprazzi si carica la squadra sulle spalle 

Alletti 5,5: a lungo fuori dalla partita, ma se attacca un pallone a set diventa anche difficile trovare il ritmo

Yosifov 6-: discorso praticamente identico a quello del compagno di reparto. Quando si ha un giocatore del suo calibro in prima linea bisogna sfruttarlo maggiormente

Parodi 5,5: inizia da titolare ma resta poco in campo. Poi rientra e riesce a fare qualcosa di meglio soprattutto in seconda linea dove gli avversari lo costringono a un superlavoro, ma in attacco continua a faticare parecchio

Clevenot 6-: gioca a tratti. E’ l’unico che in qualche sprazzo di gara fornisce un aiuto concreto a Hernandez in attacco, però subisce troppo in ricezione

Manià 5,5: di fronte al servizio trentino risponde complessivamente in modo positivo, ma non sembra nella migliore serata in difesa. E quando manda out in palleggio dopo il recupero di Zlatanov nel secondo set si capisce che Piacenza attraversa un momento di confusione

Tzioumakas 5,5: entra e crea subito problemi con la battuta, però nell’azione successiva commette una grande ingenuità in palleggio permettendo a Giannelli di attaccare di prima intenzione

Zlatanov 5,5: chiamato in causa già dopo pochi scambi per sostituire Parodi, inizia da titolare il secondo set ma non riesce a incidere sulla gara

Cottarelli sv: il suo servizio non spaventa Trento

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Volley A1 maschile

      Il saluto di Hernandez a Piacenza: «Sono stato molto contento di aver giocato nell'Lpr». VIDEO

    • Piacenza Calcio

      Piacenza - Sabato a Pontedera senza gli squalificati Pergreffi e Taugourdeau

    • Dilettanti

      Seconda Categoria: tutto in 90 minuti. Domenica sono in cinque a caccia di titolo e promozione

    • Lega Pro

      Il Pro Piacenza protagonista a Striscia la Notizia. VIDEO

    I più letti della settimana

    • Lpr Piacenza battuta da Ravenna al tie break

    • Hernandez indemoniato: Piacenza batte Monza (3-1) e si guadagna la finale con Ravenna

    • Piacenza batte Monza per 3-1 e stacca il pass per la finale dei play off Challenge Cup

    • Giuliani: «Abbiamo perso il treno che è passato nel quarto set». Pagelle e VIDEO

    • Il saluto di Hernandez a Piacenza: «Sono stato molto contento di aver giocato nell'Lpr». VIDEO

    • Simon suona la carica dal Brasile : «Forza Lpr, vi sono vicino per la Final four che porta alla Challenge». VIDEO

    Torna su
    SportPiacenza è in caricamento