Questo sito contribuisce all'audience di

Adesso chiamatelo dottor Fanuli: «La laurea per me è un punto di partenza»

Il libero della Gas Sales ha discusso la tesi in Scienze motorie tre giorni dopo l'ottima prestazione con Verona. «Adesso pensiamo a Vibo, ci aspettiamo una battaglia»

Fabio Fanuli, libero della Gas Sales e ora anche dottore in Scienze Motorie

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Domenica l’esordio stagionale a Verona, con l’ingresso a freddo in un quarto set bollente e il 75 per cento di ricezioni positive. Mercoledì la laurea in Scienze motorie con la discussione di una tesi su “L’evoluzione della metodologia dell’allenamento della pallavolo nell’età evolutiva in relazione ai cambiamenti della società e degli stili di vita”.

Per Fabio Fanuli non è stata una settimana come le altre: prima è tornato in campo lasciandosi alle spalle un noioso infortunio che lo aveva limitato in fase di preparazione, poi ha concluso un ciclo di studi che negli ultimi tre anni «aveva reso la vita extra pallavolo monotona: allenamento e studi, studi e allenamento». Ma adesso ci ha preso gusto e non esclude di proseguire l’avventura sui banchi, oltre ovviamente a quella in campo con la maglia della Gas Sales.

I tuoi compagni hanno già iniziato a chiamarti dottore?

«Già prima della cerimonia mi mandavano messaggi e video scherzosi per il mio nuovo titolo».

Quali sono le soddisfazioni per questo importante traguardo extrasportivo raggiunto?

«Sono molto contento perché ho portato a termine un percorso di oltre due anni e mezzo non privo di insidie. Ma ce l’ho fatta e sono appagato».

Che difficoltà hai incontrato per conciliare questi due percorsi, quello di studente e di sportivo di alto livello?

«L’Università San Raffaele è molto attenta al discorso di chi pratica attività professionistica, poi sono stato fortunato a trovare due realtà come la Powervolley e la Gas Sales sensibili a questi discorsi. Mi hanno dato la possibilità di saltare qualche seduta di allenamento per sostenere gli esami e questo mi ha permesso di conciliare i due impegni. Non c’era il tempo per distrarsi, ma la soddisfazione per aver portato a termine il mio progetto è molto grande».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fano-Piacenza 2-4: i biancorossi ritrovano il successo in trasferta

  • Rocambolesco pari tra Mantova e Fiorenzuola, il big match termina 3-3

  • Piacenza - Marco Scianò: «Ricompattiamo l'ambiente, solo così si possono ottenere dei risultati»

  • Il Caorso: «Ricevuto insulti razzisti». Il Villanova: «Ricostruzione falsa» e si va per vie legali. FOTO

  • Il Pro Villanova: «Nessuna offesa razzista, a Caorso non è la prima volta che succede un fatto del genere»

  • Dilettanti - Recuperi in Promozione e Prima Categoria: tutti i risultati

Torna su
SportPiacenza è in caricamento