Questo sito contribuisce all'audience di

Stankovic e l'esordio contro il suo passato: «Vivrò emozioni particolari, ma faremo di tutto per battere Civitanova». VIDEO

Il centrale della Gas Sales domenica affronta la squadra con cui ha disputato le dieci stagioni italiane conquistando scudetti, Coppe Italia, Supercoppe e Champions League. «Per vincere bisognerà giocare con la testa»

Dragan Stankovic al servizio

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Nuova Asx Tagliaferri-4Non sarà una partita come le altre per Dragan Stankovic. Non solo perché si tratta dell’esordio con la maglia della Gas Sales in una nuova avventura in Superlega, ma perché la “prima” assoluta in biancorosso coincide con la sfida a quella Lube di cui è stato capitano e trascinatore. Nelle dieci stagioni in cui ha vestito la maglia di Macerata prima e Civitanova poi (con l’intermezzo di Treia) il centrale serbo ha conquistato quattro titoli italiani, una Coppa Italia, due Supercoppe, una Champions League e una Challenge Cup. Facile prevedere che il palazzetto gli riservi un’accoglienza particolare, anche se a qualche giorno dal ritorno a Civitanova il nuovo acquisto della Gas Sales ostenta tranquillità.

Inutile girarci attorno, per te quella di domenica non sarà una partita come le altre.

«Vero, perché per la prima volta affronto da avversario la formazione in cui ho giocato tutta la mia carriera italiana. Non sarà un confronto semplice, non solo per me ma per tutti i miei compagni. Giochiamo contro i campioni d’Italia in carica, avranno tutte le intenzioni di partire bene mentre noi in queste ore dovremo recuperare un paio di giocatori che arrivano dall’esperienza con l’Italia in Giappone. Di sicuro non ci presenteremo sventolando la bandiera bianca, sappiamo chi affrontiamo e cosa dobbiamo fare, speriamo di riuscire a mettere in campo tante cose positive».

Quali sono le tue sensazioni per il ritorno in un campo dove hai giocato tanti anni vincendo praticamente tutto?

«Per ora è una partita come tutte le altre, anche se so già che domenica le sensazioni cambieranno. Al momento penso a prepararmi bene, poi so già che ci saranno emozioni particolari sia da parte mia sia da parte dei tifosi di Civitanova. Cercherò di cancellare tutto quello che succederà fuori dal terreno di gioco per concentrarmi esclusivamente sulla gara».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano super, stop Castellana. Impresa Sannazzarese

  • Il Piacenza regola l'Imolese ai calci di rigori, ma quanta fatica per i biancorossi

  • Seconda Categoria - Delirio a Caorso: il pubblico entra in campo e scoppia la rissa con i giocatori

  • Piacenza-Gubbio 1-0: Paponi-gol e i biancorossi tornano alla vittoria

  • Coppa Italia - Piacenza agli Ottavi, Imolese superata ai rigori. Franzini: «Mi contestano? Sono tranquillissimo»

  • Piacenza - Matteassi: «Successo meritato». Le pagelle: Paponi è un cecchino, Corradi ispira

Torna su
SportPiacenza è in caricamento