Questo sito contribuisce all'audience di

Il passato è ancora vivo: la Nordmeccanica Piacenza tredicesima nella classifica europea per club

La graduatoria ufficializzata dall'Acpv, l'Associazione dei club professionali, tiene conto dei risultati ottenuti nelle ultime cinque stagioni. L'ex squadra cittadina è la terza in Italia dietro a Conegliano e Busto Arsizio

Una delle tante feste in casa Nordmeccanica

Eclipse cross-2Un tuffo nel passato per ricordare quanto la Piacenza femminile della pallavolo sia stata importante a livello internazionale. L’Acpv, l’Associazione dei club professionali di pallavolo, ha pubblicato il ranking delle migliori formazioni europee. La graduatoria tiene conto dei risultati ottenuti nelle coppe negli ultimi cinque anni e la classifica, un po’ a sorpresa, vede la Nordmeccanica Piacenza alla posizione numero 13, alle spalle di Cannes e davanti a Stoccarda. L’ormai ex formazione cittadina è la terza squadra italiana nella speciale classifica dietro a Conegliano (settima) e Busto Arsizio (decima). Al comando si trovano tre formazioni di Istanbul, a testimonianza del dominio turco nel volley femminile di club, con il Vakifbank in prima posizione seguito da Eczacibasi e Fenerbahce. Quarto posto per la Dinamo Kazan e quinto per la Dinamo Mosca, mentre fra le prime venti si trovano anche le italiane Igor Novara, in sedicesima posizione, e Casalmaggiore, ventesima nonostante uno storico successo in Champions ottenuto nel 2016 a Montichiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La graduatoria tiene conto dei risultati ottenuti in tutte e tre le competizioni europee (Champions League, Cev Cup e Challenge Cup), dando un peso differente in base alla manifestazione, ma la Nordmeccanica Piacenza della famiglia Cerciello ha accumulato tutti i punti in Champions League. Nel 2014 l’allora RebecchiNordmeccanica esordì in Europa vincendo la poule con Dinamo Mosca, Baku e Stella Rossa, facendosi poi sorprendere nel primo turno dei play off da Zurigo. L’anno successivo terzo posto nel raggruppamento alle spalle di Vakifbank e Cannes (che aveva meno punti ma un numero maggiore di vittorie) e davanti al Partizan. Nella fase a eliminazione diretta fu decisiva la doppia battuta d’arresto per mano della Dinamo Mosca. Il 2016 fu la stagione più soddisfacente a livello europeo: secondo posto nel gruppo iniziale dietro alla Dinamo Mosca ma davanti a Blaj e Le Cannet, successo nei play off a 12 con l’Atom Sopot (sconfitta 3-2 in trasferta e vittoria 3-1 in casa) e percorso interrotto a un passo dalla Final four di Montichiari a opera della Dinamo Kazan. Proprio al termine di quella stagione la dirigenza decise di proseguire la propria avventura nella pallavolo a Modena, ma i risultati di un periodo ricco di emozioni sono ancora visibili nelle classifiche internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Piacenza - Un altro angelo biancorosso è volato in cielo, ci lascia Paolo Valdatta

  • Covid19 - I dati di martedì 24 marzo: 30 morti a Piacenza, i contagiati sono 96. Venturi: «Città vicina al picco»

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Covid19 - I dati di domenica 22 marzo: 33 morti a Piacenza, è il giorno più duro per la nostra città

  • Piacenza Spoon River. Piangiamo 370 morti e un tasso di letalità apparente al 18%

Torna su
SportPiacenza è in caricamento