Questo sito contribuisce all'audience di

Harmotto: «Non vengo a Piacenza per problemi fisici»

Il dubbio era stato immediato, non appena la Nordmeccanica Rebecchi aveva comunicato la rinuncia a Christa Harmotto, uno dei colpi del mercato estivo. Contratto firmato in estate e rescisso ancora prima di poter vedere la fortissima...

Harmotto e De Kruijf, capitane di Usa e Olanda, prima della sfida vinta dalle americane 3-0 (foto fivb.org)

Il dubbio era stato immediato, non appena la Nordmeccanica Rebecchi aveva comunicato la rinuncia a Christa Harmotto, uno dei colpi del mercato estivo. Contratto firmato in estate e rescisso ancora prima di poter vedere la fortissima centrale statunitense a Piacenza anche solo per un saluto. «Problemi fisici» si sussurrava, in via non ufficiale, da più parti. Ma ad aumentare l’incertezza ha contribuito la convocazione della Harmotto (che gioca con il nome del marito Dietzen sulla maglia) con la nazionale Usa ai Mondiali. «Ma come - ci si è chiesti - non sta bene per il club ma gioca da capitana la rassegna più importante a livello internazionale?». Dubbi accresciuti anche dalle prestazioni della statunitense, anche ieri sera miglior marcatrice della sua rappresentativa con 14 punti che hanno portato gli Usa a vincere 3-0 contro l’Olanda capitanata dall’ex “piacentina” Robin De Kruijf. Oltretutto le percentuali di Harmotto sono spaventose, sintomo di una giocatrice che pare proprio in grande forma.

Invece a fine partita è la stessa giocatrice che scioglie ogni dubbio. In zona mista si ferma e gentilissima non rifiuta di parlare della situazione che l’ha vista protagonista. «I contatti con la Nordmeccanica Rebecchi risalgono alla fine dell’anno scorso; la trattativa è stata avviata e successivamente abbiamo trovato l’accordo e firmato il contratto. In estate però ho accusato un problema al ginocchio che mi ha costretta a rimanere ferma per qualche settimana e subito mi sono sentita in dovere di avvisare Piacenza delle mie difficoltà. Ho firmato un contratto che garantiva la mia disponibilità e la mia tenuta fisica al 100 per cento e la situazione era cambiata».
Adesso però tutto sembra a posto, se si guardano le ultime prestazioni al Mondiale. «In effetti dall’esterno sembra così anche perché sto giocando bene. Ma non mi sento al massimo proprio per il problema al ginocchio, era giusto che Piacenza lo sapesse e prendesse altre strade. Anche perché a dicembre mi sono operata e ho ancora qualche problema».
Strade che hanno portato alla dominicana Victoria Vargas Valdez, centrale dominicana che sta facendo molto bene ai Mondiali. Inserita nello stesso girone dell’Italia, la rappresentativa caraibica fino a questo momento ha vinto tutte e tre le gare in programma, con la Valdez capace di mettere a terra complessivamente 30 palloni, risultato eccellente per una centrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza-Triestina: 1-2, gli alabardati sbancano il Garilli con la doppietta di Maracchi

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • «La retrocessione in B del Piacenza nel 1994? Non fu colpa del Milan». Galliani fra calcio, ricordi e...Hristo Zlatanov

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

  • Piacenza - Venerdì una seconda visita per Del Favero ma non c'è fiducia. Si cerca un portiere under

Torna su
SportPiacenza è in caricamento