Questo sito contribuisce all'audience di

Capolavoro di Giacomo Carini, è campione italiano nei 200 farfalla

Il piacentino: «Un risultato che mi riempie d'orgoglio». Il nuotatore della Vittorino da Feltre chiude in 1.57.89 e si guadagna l'oro

Giacomo Carini con i tecnici Emanuele Merisi (a sinistra) e Gianni Ponzanibbio

Ennesimo straordinario risultato sportivo per Giacomo Carini. L’atleta piacentino, tesserato per la Vittorino da Feltre e per il Gruppo nuoto Fiamme Gialle, si è infatti laureato allo Stadio del nuoto di Roma, campione italiano dei 200 farfalla categoria Senior. Carini, nonostante l’agguerrita concorrenza, ha ampiamente rispettato i pronostici della vigilia mettendo in fila, e lasciandosi alle spalle, tutti gli avversari grazie all’ottimo tempo finale di 1’57”89, un crono decisamente superiore al suo record italiano fatto segnare due anni fa agli Assoluti tricolori (1’56. ), ma comunque ampiamente sufficiente per infilarsi al collo la medaglia d’oro.

L’atleta biancorosso – allenato dallo staff tecnico della Vittorino composto da Gianni Ponzanibbio, Emanuele Merisi, Gianluca Parenzan e Filippo Caprioli – aveva staccato il pass per la finale facendo segnare il miglior tempo nelle batterie di qualifica del mattino: 1’59”82, unico atleta, tra tutti quelli scesi in vasca nei 200 farfalla, a nuotare sotto il muro dei due minuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un tempo ulteriormente migliorato nella finale andata in scena nel pomeriggio di sabato 3 agosto davanti al numeroso pubblico presente sugli spalti dello Stadio del nuoto del Foro Italico. La finale, infatti, è stata interamente dominata dal nuotatore piacentino, autentico protagonista della gara: primo alla virata dei 50 metri, a quella dei 100 e a quella dei 150 tanto da infliggere un distacco di sei decimi di secondo alla medaglia d’argento (Giuseppe Perfetto, 1’58”50), e di otto decimi a quella di bronzo finita al collo del pluricampione Matteo Pelizzari (1’58”82).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento