Questo sito contribuisce all'audience di

La cura Ciceri funziona: poker rossonero al Mezzolara

Inizio con il botto per il Fiorenzuola targato-Ciceri. I rossoneri sbancano Budrio con un incredibile 4-2 e ritrovano il successo che mancava da sette gare. Non poteva davvero iniziare nel modo migliore l’avventura di Ciceri sulla panchina del...

La cura Ciceri funziona: poker rossonero al Mezzolara - 1
Inizio con il botto per il Fiorenzuola targato-Ciceri. I rossoneri sbancano Budrio con un incredibile 4-2 e ritrovano il successo che mancava da sette gare. Non poteva davvero iniziare nel modo migliore l’avventura di Ciceri sulla panchina del Fiorenzuola, che dopo otto minuti si trova già avanti di due reti grazie ad Arati e Pessagno. Poco oltre il quarto d’ora il Mezzolara torna in partita, ma all’inizio del secondo tempo i rossoneri piazzano il tris con Storchi. I padroni di casa non ci stanno e Costantini, quando manca poco meno di mezz’ora al novantesimo, prova a riaprire i giochi, all’82’ ci pensa però Napoli dal dischetto a mettere il sigillo sul quarto successo in campionato per il Fiorenzuola. Un successo che ha tanto il sapore delle liberazione per i rossoneri, che però restano in zona play out.
Considerate le assenze di Petrelli e Koliatko, in partenza il successore di Salmi punta su Vagge tra i pali, Bouhali, Pizza, Bagaglini e Contini in difesa, Pessagno, Arati e Guglieri in mezzo al campo, con Storchi, Pezzi e Lari a comporre il tridente offensivo.
L’avvio di gara del Fiorenzuola è prepotente, dopo 5’ Arati con il sinistro approfitta di uno “scarico” di Pezzi e infila Hasanaj da fuori area. Passano tre minuti e i rossoneri raddoppiano con Pessagno, la cui conclusione maligna beffa il numero uno di casa. Il Mezzolara, che in casa non aveva ancora subito un gol, non ci sta e Rossetti accorcia. I padroni di casa provano a mettere un po’ di pressione al Fiorenzuola, ma è Pezzi, prima del riposo, a sfiorare il 3-1. La ripresa si apre ancora nel segno dell’undici guidato da Andrea Ciceri: Storchi si fa mezzo campo con la palla a piede e realizza il 3-1. Gara finita? Niente affatto: il Mezzolara colpisce ancora con un gran gol di Costantini e torna a spingere sull’acceleratore, i rossoneri hanno a disposizione delle autentiche praterie, ma sprecano tantissimo. Pezzi da ottima posizione coglie il primo legno rossonero, mentre Napoli, poco dopo l’ingresso dell’ultimo arrivato Geremy Lombardi, realizza il rigore conquistato dall’ottimo Lari. E così, dopo un altro palo colto dallo stesso Napoli, si chiude in trionfo la prima di Ciceri sulla panchina del Fiorenzuola.

Mezzolara 2
Fiorenzuola 4
Mezzolara: Zapparoli, Hasanaj (37’st Marzillo), Martelli, Galeotti, Quesada, Bagnai, Sala, Negri, Rossetti, Costantini, Tazzini (23’st Rapadori). A disposizione: Malagoli, Mrsulja, Dongellini, Bolelli, Cardo, Diolaiti, Canè. Allenatore: Alberti.
Fiorenzuola: Vagge, Bouhali, Contini, Pessagno, Pizza, Bagaglini, Storchi (21’st Fany), Arati (21’st Napoli), Pezzi (30’st Lombardi), Lari, Guglieri. A disposizione: Ballerini, Reggiani, Scarpato, Buffagni, Botchway, Petrelli. Allenatore: Ciceri.
Arbitro: Gioviani di Termoli
Assistenti: Stringini di Avezzano e Di Tommaso di L´Aquila
Marcatori: 5’pt Arati (F), 8’pt Pessagno (F), 17’pt Rossetti (M), 3’st
Storchi (F), 16’st Costantini (M), 37’st Napoli (F) su rig.
Ammoniti: Rossetti, Tazzini, Hasanaj, Storchi, Pezzi, Guglieri, Bagaglini, Contini.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • La Lega Pro si interroga sul futuro. Monza, Vicenza e Reggina in B? Si studia una Serie C Elite

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • I migliori anni - Si torna indietro di 17 stagioni

  • Piacenza - Franzini lascia o no? Il tecnico non chiude la porta. Sarà decisivo l’incontro con Marco Gatti e Scianò

Torna su
SportPiacenza è in caricamento