Questo sito contribuisce all'audience di

Il Fiorenzuola ha smarrito la via della vittoria

Il Fiorenzuola non sa più vincere. Al Comunale con la Rignanese i rossoneri durano mezzo tempo, passano meritatamente in vantaggio con Petrelli (poi costretto alla resa per una distorsione al ginocchio), ma poi si sgonfiano e incassano il...

Il Fiorenzuola ha smarrito la via della vittoria - 1
Il Fiorenzuola non sa più vincere. Al Comunale con la Rignanese i rossoneri durano mezzo tempo, passano meritatamente in vantaggio con Petrelli (poi costretto alla resa per una distorsione al ginocchio), ma poi si sgonfiano e incassano il pareggio ospite con un evitabilissimo rigore causato da Arati e trasformato da Saccà. Nel secondo tempo, a parte le sostituzioni, succede ben poco. Il Fiorenzuola non riesce a creare più nulla di buono, mentre la Rignanese pensa soprattutto a gestire il risultato, ma sfiora il successo con Montagutti, che coglie il palo. E così finisce 1-1 e per i rossoneri le partite consecutive senza successo diventano cinque. A preoccupare è soprattutto l’involuzione degli uomini di Salmi rispetto all’avvio del campionato. Le retroguardia concede sempre qualcosa agli avversari e anche in fase offensiva, eccezion fatta per i primi (ottimi) venti minuti, i rossoneri non danno mai l’impressione di essere incisivi. Serve davvero una sterzata, perché di questo passo il rischio di un’altra stagione all’insegna della sofferenza è davvero dietro l’angolo.
La prima palla buona è per il Fiorenzuola, Arati geniale a innescare Mezgour, che però ritarda la conclusione e viene stoppato in angolo da un difensore. Ma il gol rossonero è solo rimandato: al 12’ Petrelli raccoglie la respinta corta della retroguardia ospite, fa fuori un difensore e con l'aiuto di una deviazione batte Burzagli. Ma il gol è tutto del Capitano rossonero, al primo centro con la maglia del Fiorenzuola. L’undici di Salmi insiste e l’ispirato Mezgour pesca Pezzi nel cuore dell’area avversaria, la girata del numero nove del Fiorenzuola è però sporca e Burzagli non ha problemi a fare suo il pallone. Quando i rossoneri calano la pressione, la Rignanese prova a rispondere con il guizzante Saccà, che da posizione defilata sfiora il palo alla destra di Vagge. Gli ospiti ci riprovano poco oltre la mezzora, quando Donatini, da posizione invitante, calcia altissimo. Al 40’ il solito Saccà fugge affiancato da Arati, che nei pressi della linea di fondo atterra l’attaccante della Rignanese: quasi nessuna protesta dei rossoneri, assolutamente ingenuo il fallo del difensore del Fiorenzuola. Lo stesso Saccà va sul dischetto e batte Vagge. Al riposo si va sull’1-1 e a inizio ripresa tornano in campo gli stessi ventidue che avevano iniziato la partita, ma Salmi cambia la disposizione della linea difensiva: Pizza va a destra, Petrelli sulla mancina, mentre Koliatko va ad affiancare Bagaglini al centro del pacchetto arretrato. La Rignanese prova subito a mettere la freccia con l’incontenibile Saccà, ma Vagge è tempestivo ed evita il peggio. Poco dopo termina la partita di Petrelli, che deve lasciare il posto a Contini. La fascia di capitano passa dunque a Guglieri. Il Fiorenzuola va in difficoltà, non riesce a proporsi in fase offensiva e soffre le ripartenze degli ospiti, che Montaguti colgono un palo clamoroso. Salmi gioca la carta-Napoli e richiama in panchina Pezzi. Il neoentrato Contini scende sulla mancina e prova l’assist per Napoli, ma Burzagli è attento. Quando mancano dieci minuti al novantesimo il tecnico del Fiorenzuola richiama in panchina Pessagno (un centrocampista) e inserisce Botchway (un trequartista), con Lari che si abbassa in mediana. Ma le idee tra gli uomini di Salmi continuano a latitare e il numero uno ospite non viene mai sollecitato. La Rignanese invece si accontenta del pareggio e non si scopre mai. E così l’1-1 non si schioda più.

Fiorenzuola 1
Rignanese 1

Fiorenzuola (4-3-3): Vagge 6; Petrelli 7,5 (9’ st Contini 6), Pizza 6, Bagaglini 5,5, Koliatko 6; Pessagno 5, (34’ st Botchway sv), Arati 5, Guglieri 5,5, Mezgour 6, Pezzi 6 (19’ Napoli 5), Lari 5. Panchina: Rizzo, Masseroni, Storchi, Buffagni, Reggiani, Barbieri. All. Salmi 5,5
Rignanese (4-3-1-2): Burzagli 6,5; Meucci 6, Meacci 6,5, Bettini 6,5, Benvenuti 6; Leo 6. Degl’Innocenti 6, Donatini 5,5; Biag 5,5i; Saccà 7,5 (35’ st Luparini sv), Montaguti 5 (21’ Brenna sv). Panchina: Cosentino, Baccini, Galli, Gori, L. Privitera, M. Privitera, Renieri. All. Guarducci 6
Arbitro: Sprezzola di Mestre (Collavo-Carretto)
Note: giornata nuvolosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 300 circa. Ammoniti Benvenuti (R), Saccà (R), Koliatko (F), Degl’Innocenti (R). Angoli Recupero 1’ e 6’. Angoli 5-1
Reti: 12’ Petrelli (F), 40’ rig. Saccà (R)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Pari per Nibbiano e Agazzanese, Castellana di rimonta. FOTO

  • Carpi-Piacenza 3-0: decide la doppietta di Saric e il gol di Biasci

  • Lyons - Perde i sensi in campo, soccorso dall’avversario. «Rispetto e lealtà, questo ci insegna il rugby».

  • Serie D - Il Fiorenzuola lotta fino all'ultimo ma esce sconfitto 1-0 da Forlì

  • Dilettanti - Nicola Binchi: «Rispetto la decisione dell'Agazzanese ma porto avanti la mia idea di calcio»

  • Serie C - Un Piacenza troppo brutto per essere vero viene spazzato via dal Carpi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento