Questo sito contribuisce all'audience di

Franzini: «Per Piccolo valutiamo lunedì». Le pagelle

I rossoneri continuano, con l’ennesima vittoria convincente, il loro campionato finora sbalorditivo. Adesso l’Atletico si trova con quattro punti di vantaggio sul Tuttocuoio secondo in classica e ben sette sulla Massese terza. Davvero un peccato...

Arnaldo Franzini (foto Spreafico)-7
I rossoneri continuano, con l’ennesima vittoria convincente, il loro campionato finora sbalorditivo. Adesso l’Atletico si trova con quattro punti di vantaggio sul Tuttocuoio secondo in classica e ben sette sulla Massese terza. Davvero un peccato che la bella giornata dei piacentini venga turbata dalla notizia dell’infortunio di Piccolo. Il bomber infatti, venerdì ha accusato un infortunio al tendine d’Achille che potrebbe essere alquanto serio. Domani verranno eseguiti gli accertamenti del caso e si saprà quando potrà tornare disponibile l’attaccante. Davanti ai nostri taccuini si sono presentati Cazzamalli e mister Franzini, vediamo come hanno commentato la partita di oggi.

ARNALDO FRANZINI – «Abbiamo avuto un inizio non perfetto rischiando qualcosa in avvio, forse in qualche occasione siamo stati disattenti e abbiamo rischiato di complicarci le cose. Fortunatamente però la partita si è indirizzata subito nel modo migliore e da li non c’è stata più storia, anche perché i ragazzi hanno preso coscienza di dove stavano sbagliando non concedendo più nulla agli avversari». Questa è stata l’analisi del mister riguardo all’incedere del match. Nonostante la classifica sorrida, Franzini non si lascia andare a facili entusiasmi: «Ad oggi l’unica cosa importante è il nostro risultato e guardare avanti alle sfide che ci attendono. Ora come ora è prematuro guardare alla classifica perché mancano ancora troppe giornate alla fine». L’infortunio ad un giocatore fondamentale come Piccolo non può non preoccupare, ma il tecnico piacentino dice di essere comunque fiducioso: «Non sappiamo valutare con certezza l’entità dell’infortunio, domani sapremo qualcosa in più. Io sono fiducioso che la cosa sia meno grave di quello che si crede, lo spero per lui e per noi perché abbiamo visto che grande giocatore e uomo è». Quando gli si chiede di eventuali corse ai ripari, qualora l’infortunio sia particolarmente serio, dice: «Io non mi occupo di mercato, valuteranno le persone che hanno questo ruolo in società. A mio avviso abbiamo alternative importanti in rosa come Nicolini che è stato tenuto a riposo precauzionalmente visto che rientrava da un infortunio e Centofanti, oggi autore di una grande partita condita dal gol».

ALESSANDRO CAZZAMALLI – «E’ andata molto bene. Siamo riusciti a segnare immediatamente mettendo la partita sui giusti binari. Il gol immediato è stato importante soprattutto perché nei primi 20’ abbiamo faticato, concedendo un paio di occasioni di troppo agli avversari che fortunatamente non sono riusciti a capitalizzarle. In seguito siamo riuscita a prendere le misure e non abbiamo più sofferto portando a casa un successo meritato».
Marcello Astorri
(foto Spreafico)


LE PAGELLE DI MARCELLO ASTORRI


Boari 6,5: Il giovane portierone dell’Atletico disputa una partita attenta. Viene impegnato seriamente in due occasione e risponde da campione. Bravo.

Santi 6,5: Un terzino completo. Attento quando si tratta di difendere, intraprendente quando bisogna dare sostegno alla manovra offensiva.

Pozzi 6: Non si vede moltissimo, ma quando viene chiamato in causa non sbaglia mai.

Rieti 6: Sempre attento e puntuale, lui e Colicchio si fanno scappare Spadacini e Zampino in un paio di occasioni ma visto il risultato finale si può sorvolare.

Colicchio 6: Guida con sapienza la retroguardia. Per il resto vedi Rieti.

Silva 6: Si fa sentire a metà campo e protegge a dovere la difesa, partita disciplinata e priva di sbavature.

Matteassi 7,5: L’esterno rossonero è letteralmente indemoniato, una spina nel fianco micidiale per la malcapitata Bagnolese. Segna un gol d’autore, serve una palla deliziosa a Cazzamalli che purtroppo non sfrutta ed è sempre insidioso. Varenne.

Cazzamalli 7,5: Se Matteassi è Varenne, Cazzamalli è terminator. Segna un gol, potrebbe farne tre con un pizzico di fortuna in più. Sul terzo gol parte tutto da una sua giocata scintillante ed è bravo anche in interdizione. Trovategli un difetto se siete capaci.

Bignotti 6: Il suo apporto alla manovra offensiva è costante, distribuendo palloni e chiedendo spesso la palla. Potrebbe segnare ma si divora l’occasione buona.

Jakimovsky 6,5: Tanti cross, un assist delizioso per il vantaggio dei suoi. Meriterebbe il gol, ma sciupa malamente quando gli capita sui piedi la palla del 4-0 in pieno recupero.

Centofanti 7: segna un gran gol ed è un punto di riferimento importante e costante per tutti i compagni, non fa rimpiangere l'assenza di Piccolo.

Dal 19’ st Colla 6: Entra al posto di Bignotti quando ormai la partita non ha più molto da dire. Non sfigura.

Dal 30’ st Cambielli 6: E’ rapido e scattante il piacentino. Scappa via un paio di volte in contropiede, ma i compagni non approfittano dei suoi suggerimenti.

Dal 33’ st Talignani s.v.

Franzini 6.5: la squadra gira come un orologio e lui ne è l'artefice principale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza-Triestina: 1-2, gli alabardati sbancano il Garilli con la doppietta di Maracchi

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • «La retrocessione in B del Piacenza nel 1994? Non fu colpa del Milan». Galliani fra calcio, ricordi e...Hristo Zlatanov

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

  • Piacenza - Venerdì una seconda visita per Del Favero ma non c'è fiducia. Si cerca un portiere under

Torna su
SportPiacenza è in caricamento