Questo sito contribuisce all'audience di

Fiorenzuola: trasferta da bollino rosso a Rovigo

Dopo il Lentigione ecco un'altra avversaria da bollino rosso per il Fiorenzuola, che sfida in trasferta (domenica ore 15) il Delta Rovigo. In classifica la formazione guidata da Parlato veleggia in zona play-out, ma, in quanto a organico e...

Fiorenzuola: trasferta da bollino rosso a Rovigo - 1
Dopo il Lentigione ecco un'altra avversaria da bollino rosso per il Fiorenzuola, che sfida in trasferta (domenica ore 15) il Delta Rovigo. In classifica la formazione guidata da Parlato veleggia in zona play-out, ma, in quanto a organico e ambizioni, l'undici veneto ha ben poco da invidiare alle big del girone. Da una parte l'entusiasmo della banda-Salmi, che arriva da tre successi consecutivi, buon ultimo quello ottenuto ai danni dell'ex capolista Lentigione, dall'altra una formazione, il Delta Rovigo, partita con grandi ambizioni, ma al momento costretta a inseguire.
"Per quanto mi riguarda - spiega Francesco Salmi, tecnico del Fiorenzuola - quella appena trascorso è stata senza dubbio la settimana più difficile di questo inizio stagione. Il gruppo deve capire che, nonostante le tre vittorie consecutive, la salita per noi è ancora lunghissima. Da qui alla fine del girone di andata ci aspettano undici partite durissime, questo dobbiamo tenerlo sempre a mente".
A partire da quella di Rovigo.
"Il Delta Rovigo è una squadra che, in quanto a giocatori, dovrebbe avere diciotto punti. Purtroppo domenica scorsa hanno perso ancora, per cui sono sicuro che saranno affamati di punti e desiderosi di recuperare il terreno perduto. In avanti hanno tre attaccanti che, nell'ultima stagione, hanno realizzato quasi settanta gol. Dietro hanno un giocatore come l'ex Piacenza Sentinelli, che in carriera ha vinto dieci campionati e ha esperienza da vendere. Affronteremo una squadra solida in ogni reparto, che può metterci in grande difficoltà".
Com'è la situazione degli infortunati?
"Napoli è recuperato e domenica giocherà, non so se dall'inizio o a partita in corso. Guglieri ha qualche problema, vedremo se riusciremo a recuperarlo, mentre Mezgour sta facendo passi da gigante e sono fiducioso di vederlo presto in campo".
In partenza Salmi potrebbe puntare su Vagge tra i pali, Petrelli, Pizza, Bagaglini e Koliatko in difesa, Bouhali, Arati e Pessagno in mediana, con Napoli, Pezzi e Lari a comporre il tridente offensivo.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • La Lega Pro si interroga sul futuro. Monza, Vicenza e Reggina in B? Si studia una Serie C Elite

Torna su
SportPiacenza è in caricamento