Questo sito contribuisce all'audience di

Fiorenzuola: con il Piacenza la prima amichevole vera

Mister Dionisi soddisfatto dei primi dieci giorni di lavoro. Con il Piacenza non ci sarà Cestaro, alle prese con la frattura di una mano

Dopo l'amichevole in famiglia del 29 luglio, il Fiorenzuola sfida il Piacenza (giovedì 3 agosto ore 18 al Bertocchi). Si tratta della prima amichevole vera per i rinnovatissimi rossoneri, al lavoro da una decina di giorni per preparare la nuova stagione. Tanti i volti nuovi a disposizione di Alessio Dionisi, il tecnico che ha preso il posto di Andrea Ciceri sulla panchina del Fiorenzuola: l'ex mister del Borgosesia si dice soddisfatto dei primi giorni di preparazione: "La società ci ha messo nelle condizioni ideali per allenarci - spiega Alessio Dionisi - ci sono tante persone che lavorano per noi con grande attenzione e disponibilità. Strutture all'altezza di una grande società e anche da parte dei ragazzi l'atteggiamento è estremamanente positivo, sono davvero soddisfatto". 

Che cosa si aspetta dalla partita con il Piacenza?

"Poco per quanto riguarda il risultato: affronteremo una squadra di categoria superiore, che dispone di ottimi giocatori e che ha già disputato una partita vera. Però dai miei ragazzi vorrei vedere alcune delle cose sulle quali abbiamo lavorato durante la prima fase della preparazione. E poi vorrei che tutti si aiutassero a vicenda, come dovrebbe sempre succedere nel corso di una partita".

Ci sono indisponibili?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Cestaro ha una frattura a una mano e dovrà stare fermo per due settimane. Gli altri dovrebbero essere tutti disponibili, in questo momento siamo in tanti, ma vorrei mettere un po' di minuti nelle gambe a più ragazzi possibile".    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento