Questo sito contribuisce all'audience di

Fiorenzuola-Castelvetro 1-2, decide Cozzolino all'88'

Cade per la prima volta al Comunale il Fiorenzuola, che con il Castelvetro incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Rovigo. Succede un po’ di tutto tra gli uomini di Salmi e l’undici modenese. I rossoneri vanno sotto quasi subito...

Fiorenzuola-Castelvetro 1-2, decide Cozzolino all'88' - 1
Cade per la prima volta al Comunale il Fiorenzuola, che con il Castelvetro incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Rovigo. Succede un po’ di tutto tra gli uomini di Salmi e l’undici modenese. I rossoneri vanno sotto quasi subito, rimediano con Napoli e prima del riposo sfiorano più volte il vantaggio. Nella ripresa non succede quasi nulla fino all’espulsione di Bagaglini: con l’uomo in meno, i rossoneri prima mancano il colpaccio con il rientrante Mezgour, poi, a due minuti dal novantesimo, incassano il gol del ko firmato da Giuseppe Cozzolino.
Salmi in partenza punta su Vagge tra i pali, Contini, Petrelli, Bagaglini e Koliatko in difesa, Pessagno Arati e Guglieri in mediana, con Lari, Pezzi e Napoli a comporre il tridente offensivo. Gli ospiti replicanocon quattro difensori, altrettanti centrocampisti e due attaccanti.
Ci mette undici minuti il Castelvetro a passare: il merito è di Vernia, che dai venticinque metri batte con il destro Vagge, nell’occasione leggermente in ritardo. Il Fiorenzuola ha la palla buona per pareggiare i conti con Napoli, il cui colpo di testa, da posizione favorevole, finisce fuori dal bersaglio. Poi ci prova Lari con un’iniziativa personale, ma il destro dell’attaccante rossonero viene controllato in due tempi da Tabaglio. Alla mezz’ora è splendida la manovra del Fiorenzuola: Guglieri imbecca Contini, che a sua volta serve alla perfezione Pezzi, che con la porta spalancata sbaglia la più facile delle occasioni. Poi è Napoli ad avere una buona chance, ma il numero undici del Fiorenzuola preferisce l’assist alla conclusione e la retroguradia ospite ha il tempo per recuperare.
Al 37’ Napoli si sblocca: Guglieri impegna Tabaglio, che respinge corto, questa volta il numero undici rossonero non può sbagliare e firma il classico gol dell’ex, il primo con la maglia del Fiorenzuola. Il finale di tempo è un monologo degli uomini di Salmi, che le provano tutte per passare in vantaggio: prima Lari non sfrutta la giocata del solito Guglieri, poi Napoli anticipa involontariamente Pessagno, pronto a battere di testa a botta quasi sicura. Al riposo si va sull’1-1, nell’intervallo il tecnico ospite Semprini lascia negli spogliatoi Spezzani e inserisce il navigato Greco, inizialmente in panchina perché non al meglio. Il primo cambio per Salmi arriva invece dopo dieci minuti dal riposo: nel Fiorenzuola si rivede Mezgour dopo quasi due mesi di assenza, mentre Pessagno viene richiamato in panchina. I rossoneri, per un quarto d’ora, passano a un audace 4-2-1-3. Poi con l’ingresso di Barbieri per Napoli si torna al 4-3-3. La gara perde quota, il ritmo resta alto, ma ne va della qualità delle giocate. Poco prima della mezz’ora il Fiorenzuola resta in dieci; Bagaglini va dritto su Giuseppe Cozzolino lanciato in contropiede e incassa il secondo giallo: nessuna protesta dei rossoneri, la decisione è ineccepibile. Salmi richiama allora Pezzi (un attaccante) e inserisce Pizza (un difensore). Il Castelvetro prova a guadagnare campo e Vagge salva sul destro di Calanca. Dall’altra parte De Pietri sbaglia il retropassaggio, Mezgour si inserisce, ma non riesce ad approfittare del clamoroso regalo. Quando mancano due minuti al novantesimo non sbaglia invece Giuseppe Cozzolino, che di testa, tutto solo, infila Vagge e realizza il gol-partita.

Fiorenzuola 1
Castelvetro 2
Fiorenzuola (4-3-3): Vagge 6; Contini 6, Petrelli 6,5, Bagaglini 5,5, Koliatko 6; Pessagno 6,5 (10’ st Mezgour 5,5), Arati 6, Guglieri 6,5; Lari 7, Pezzi 5,5 (29’ Pizza 5,5), Napoli 6 (25’ st Barbieri sv). Panchina: Ballerini, Scarpato, Buffagni, Storchi, Reggiani, Botchway. All. Salmi 6
Castelvertro (4-4-2): Tabaglio 6; De Pietri 5,5, Galassi 5,5, Farina 6, Calanca 5,5; S, Cozzolino 6, Boilini 6, Spezzani 5,5 (1’ st Greco 6 e dal 45’ st Serra sv), Mandelli 6; Vernia 7, G. Cozzolino 7. Panchina: Ndreu, Laruccia, Bagatti, F. Sereni, Di Paola, Di Sarno, M. Sereni. All. Serpini 6,5
Arbitro: Politi di Lecce (Simeone-Baldassarri)
Note: giornata coperta, terreno i ottime condizioni. Spettatori 300 circa. Ammoniti Spezzani (C), De Pietri (C), Boilini (C), Guglieri (F), Koliatko (F). Espulso al 28’ st Bagaglini (F) per doppia ammonizione. Recupero 1’ e 4’
Reti: 11’ pt Vernia (C), 37’ pt Napoli (F), 43’ st G. Cozzolino (C)
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Piacenza - Un altro angelo biancorosso è volato in cielo, ci lascia Paolo Valdatta

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento