Questo sito contribuisce all'audience di

E' un Carpaneto già convincente: battuta 3-1 la Primavera del Sassuolo

Nella prima amichevole stagionale successo con gol di Terranova, Mastrototaro e Rantier. Il tecnico Mantelli: «Lo spirito mi ha soddisfatto»

Il rigore trasformato da Mastrototaro (f. Guerra)

Inizia con una convincente affermazione il precampionato della Vigor Carpaneto 1922, formazione piacentina che si prepara a disputare il suo primo campionato di serie D della storia. Dopo una decina di giorni di lavoro, la squadra di Mantelli si è imposta nella prima amichevole andata in scena oggi pomeriggio ad Alseno contro la Primavera del Sassuolo di Maurizio Neri, nei mesi scorsi “regina” della Viareggio Cup. Tre a uno il risultato finale a favore dei biancazzurri piacentini, brillanti e determinati in una partita piacevole soprattutto se rapportata al periodo di alti carichi di lavoro.

Dopo un primo tempo in parità (1-1) con il botta e risposta ravvicinato nelle marcature, la Vigor è uscita alla distanza nella ripresa, dove il Carpaneto ha dimostrato maggiore piglio rispetto alle promesse neroverdi. Nell’occasione, mister Mantelli ha potuto attingere dall’intera rosa a disposizione, ricevendo buoni spunti generali, anche da chi è arrivato da poco in biancazzurro. La prima occasione capita sui piedi di Lucci, con Aiello che salva in angolo al 6’. Il Sassuolo è pericoloso con il centravanti Raspadori, che all’11’ scocca un diagonale terminato di poco a lato, mentre al 22’ è bravo Terzi a sventare la minaccia. Poco dopo la mezz’ora, la Vigor passa in vantaggio: azione travolgente di Lucci sulla destra, cross per l’accorrente Terranova che dal centro area insacca senza troppi problemi. La gioia del vantaggio, però, dura solo 120 secondi, con il Sassuolo che pareggia al 33’ con un diagonale di Kolaj.

Nella ripresa raffica di cambi su entrambi i fronti, ma il ritmo non cala: al 47 l’ex di turno Tinterri si fa applaudire per un tiro da fuori area di poco alto, mentre un minuto dopo il Carpaneto segna il 2-1 su rigore con Mastrotoraro, che trasforma il penalty concesso per fallo subìto da Rossi. Nell’ultima mezz’ora Mantelli dà spazio anche agli attaccanti Franchi e Rantier; i neroverdi spingono sull’acceleratore e al 65’ Errera compie un prodigioso intervento per salvare su Palma. All’82’ lo stesso Rantier delizia il pubblico e i nuovi compagni di squadra con una giocata da manuale: passaggio temporalmente perfetto per Minasola, taglio da destra verso sinistra e conclusione perfetta per il definitivo 3-1. Sabato la Vigor sosterrà il secondo test affrontando a Busseto (inizio alle 17) il Pallavicino, formazione neopromossa in Eccellenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Stop Nibbiano e Castellana, derby alla Pontenurese. Bobbiese ok, San Corrado in vetta

  • Piacenza-Arzignano: 0-0, biancorossi fantasmi e piovono fischi

  • Mister Mazza sfonda quota 1000: «Zeman, Sacchi e quando giocai con cinque punte»

  • Fermana-Piacenza 1-1: Cattaneo risponde a Bacio Terracino, altro pareggio per i biancorossi

  • Pergreffi: «Diamo tutto per questa maglia». Franzini: «E' un momento difficile ma non siamo in crisi»

  • Piacenza - Matteassi: «Tutti abbiamo delle colpe, l'errore è stato creare aspettative troppe alte»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento