Questo sito contribuisce all'audience di

E' partita l'avventura del Carpaneto. Mantelli: «Soddisfatto del lavoro svolto dalla società»

Raduno della formazione neopromossa in Serie D: test atletici alla mattina, primo allenamento nel pomeriggio

Primi test per il nuovo Carpaneto

Prime sudate in campo e primissime occasioni per conoscersi, iniziando a mettere i mattoncini del processo di amalgama necessario in vista della nuova avventura. E’ partita la stagione 2017-2018 della Vigor Carpaneto, che questa mattina ha iniziato la preparazione in vista del campionato di serie D dove giocherà con l’etichetta da neopromossa. La prima giornata di lavoro ha visto due momenti, entrambi ospitati dal centro sportivo di Carpaneto, “casa” dei biancazzurri anche durante la stagione.

In mattinata spazio ai test atletici, mentre nel pomeriggio si è svolto il primo allenamento. A guidare la Vigor è nuovamente Alberto Mantelli, tecnico parmigiano al secondo anno sulla panchina del Carpaneto dopo la vittoriosa stagione in Eccellenza.

“Sono molto contento di essere qui – spiega Mantelli – e dar seguito al lavoro svolto l’anno scorso. Ho scelto di rimanere alla Vigor ed è stata una scelta consapevole e ponderata. La serie D regala emozioni particolari, inizia a essere “calcio vero”, con più stimoli e voglia di migliorare il lavoro da svolgere. Cosa cambia dall’Eccellenza? I giocatori arrivano da realtà importanti: i giovani escono dai vivai di serie A, mentre i “vecchi” sono atleti rodati e che hanno sulle spalle esperienze in categorie importanti. Credo che il passaggio dall’Eccellenza alla serie D sia il salto più grosso esistente in ambito dilettantistico”.

E la Vigor? “Sono soddisfatto del lavoro svolto dalla società sul mercato, abbiamo fatto tutto insieme; siamo consapevoli che ci attenda un anno difficile e l’unico obiettivo è salvarsi il prima possibile. Il nostro valore si conoscerà meglio tra un paio di mesi, anche perché tanti fattori incidono sui risultati e alla fine è il campo a dare le risposte definitive. La prima cosa su cui lavorare è senza dubbio la costruzione del gruppo: abbiamo solamente otto confermati dall’anno scorso e la squadra è stata “stravolta”; sarà fondamentale l’unione di intenti”.

Dopo il doppio impegno inaugurale, la Vigor beneficerà del riposo domenicale prima del tour de force della prossima settimana, con doppie sedute da lunedì a sabato prima di una nuova domenica libera.

“La prima giornata – spiega il preparatore atletico Pablo Lischetti – è stata dedicata ai test posturali e da campo, poi avremo nove doppie sedute con l’obiettivo principale di avere un gruppo il più possibile omogeneo come livello di condizione. Il lavoro sarà svolto nella seduta mattutina, dove porteremo avanti due programmazioni specifiche: una muscolare-preventiva e una metabolica rispettando quello che è il modello di prestazione della squadra e di ogni singolo giocatore”. Quindi aggiunge. “Lavorando insieme a mister Mantelli cercheremo una continua crescita durante la stagione e non un singolo picco di forma, adattando e modificando i carichi di lavoro sia con la palla sia a secco, con la priorità di mettere nella miglior condizione possibile la squadra e salvaguardare l’integrità fisica dei giocatori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Il Nibbiano&Valtidone va, pari tra Vigolo e Castellana

  • Modena-Piacenza 0-0: i biancorossi sprecano un'occasione importante

  • Piacenza troppo timido sul calciomercato: le rivali comprano, progettano, rilanciano o rinforzano. L'editoriale

  • Piacenza - Franzini: «Colpa nostra, queste occasioni vanno capitalizzate». Pagelle: Paponi in giornata no

  • Piacenza - Del Favero rischia un lungo stop. Cambiano gli scenari di calciomercato

  • Serie D - Il Fiorenzuola batte l'Alfonsine 2-1, vittoria in rimonta con Corbari e Amore

Torna su
SportPiacenza è in caricamento