Questo sito contribuisce all'audience di

Atletico - Franzini: «Riccione diverso rispetto all'andata»

Partita da bollino rosso per l'Atletico Bp che viaggia sul campo del Riccione, formazione profondamente cambiata rispetto a quella che i piacentini affrontarono nel girone di andata e che collezionò nove sconfitte consecutive. Oggi il Riccione ha...

(foto Spreafico)-25
Partita da bollino rosso per l'Atletico Bp che viaggia sul campo del Riccione, formazione profondamente cambiata rispetto a quella che i piacentini affrontarono nel girone di andata e che collezionò nove sconfitte consecutive. Oggi il Riccione ha una pella diversa, i problemi societari di inizio anno sono superati, e l'Atletico si presenterà al cospetto di una squadra che ha perso con il San Miniato di un soffio (annullata la rete del pareggio che era valida), ha imposto nell'ultimo turno un pareggio alla Pistoiese ed è stata capace di espugnare il terreno della Lucchese. A tutto questo bisogna aggiungere l'infortunio di Michele Piccolo, il bomber principe dei rossoneri e del campionato, che a causa di una fortissima infiammazione al tendine rimarrà fermo ai box almeno fino all'inizio di febbraio.

FRANZINI - «La partita di andata non fa testo (7-0 per l'Atletico, ndr) perché adesso il Riccione è una squadra nuova, con parecchi nomi che arrivano dalla Lega Pro, una propria fisionomia e hanno ottenuto risultati importanti anche con le formazioni più forti del girone. Sono a sorpresa rientrati nella lotta alla salvezza, hanno bisogno di punti, dunque non sarà per nulla una partita facile da affrontare; ma del resto in questo girone non ci sono sfide "tranquille". Inoltre dovremo giocare su un campo sintetico». E per ovviare al minimo questo problema l'Atletico Bp si è allenato tutta settimana a San Nicolò per cercare di abituarsi alla tipologia di terreno. «Non penso che inciderà più di tanto sull'andamento del gioco - prosegue Franzini - certo loro sono più abituati di noi ma alla fine si tratta sempre di giocare a calcio». Unico assente per il tecnico rossonero sarà Michele Piccolo. «Non stravolgerò i piani più di tanto, prima di cambiare assetto voglio vedere come risponde la squadra. Nell'ultima partita (vinta 3-0 contro la Bagnolese) i ragazzi hanno risposto al meglio e dunque, se proseguiremo su questa strada, non cambierò più di tanto».

Capitolo formazione più complicato del previsto. Nicolini rientra ma arriva da un infortunio che l'ha tenuto fermo per un po' di tempo, mentre Centofanti domenica è andato a segno non facendo rimpiangere Piccolo. Probabile che in attacco parta proprio Centofanti boa centrale con Bignotti e Matteassi ai lati. Centrocampo con muscoli e fosforo formato da Cazzamalli, Fulcini e Silva. Pacchetto arretrato invariato con Boari in porta e difesa composta da Santi, Pozzi, Rieti e Colicchio.

La terza giornata di ritorno: Bagnolese-Formigine, Castenaso-Mezzolara, Forcoli-Rosignano, Lucchese-Fortis J., Massese-San Miniato, Pavullese-Camaiore, Pistoiese-Castelfranco, Real Spal-Fidenza, Riccione-Atletico Bp. La classifica: Atletico Bp 43 punti, San Miniato 39, Massese 36, Lucchese 35, Real Spal 33 (una partita in meno), Pistoiese 33, Fidenza 33, Mezzolara 30 (una partita in meno), Castelfranco 26, Fortis 26, Formigine 24, Castenaso 21, Pavullese 19, Camaiore 18, Forcoli 15, Rosignano 14, Riccione 14, Bagnolese 12.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il mondo della pallavolo piange Osvaldo Tarasconi

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Covid19 - I dati di venerdì 27 marzo: 25 morti a Piacenza, il totale sale a 447. Venturi: «Calano i contagi»

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento