Questo sito contribuisce all'audience di

Il Pro Piacenza: «Già pagati alcuni creditori». L'11 marzo udienza per l'istanza presentata dai giocatori

Dameli, avvocato di Maurizio Pannella: «C'è la disponibilità concreta a sanare la posizione debitoria della società»

Maurizio Pannella

«E’ stata dimostrata la disponibilità concreta a sanare per intero le posizioni debitorie per le quali non sussiste alcuna contestazione sull’ammontare del debito». Così si è espresso Matteo Dameli, avvocato del patron del Pro Piacenza, Maurizio Pannella. L’11 febbraio si è tenuta in collegio l’udienza pre fallimentare presieduta dal giudice Stefano Brusati; sono state trattate le posizioni di alcuni dipendenti e fornitori. «Abbiamo già dato prova della stessa disponibilità - continua Dameli - a intervenire su quelle posizioni per cui sussistono discordanze sulla quantificazione dei conteggi. E nelle scorse settimane sono già state risolte e saldate, da parte della società, alcune posizioni».
I riflettori però sono puntati sia sull’udienza dell’11 marzo dove una quindicina di giocatori del Pro ha presentato un’istanza fallimentare (si tratta di una somma superiore ai 500mila euro) sia, soprattutto, sull’aspetto sportivo della vicenda con il Pro Piacenza che non va in campo da oltre due mesi perché fermato dalla Figc e proprio qui sono attese novità in settimana.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Luis Centi, l’allenatore “eroe” del Carpaneto salva la vita a una ragazza che stava annegando in Trebbia

  • Serie C - Si parte: Monza, Triestina e Bari favorite, ma in tutti i gironi c'è molta competitività

  • LIVE Il Piacenza supera di misura 1-0 la Pro Vercelli in amichevole. Decide una rete di Pergreffi

  • Il Piacenza doma la Pro Vercelli con un gol di Pergreffi. Domenica l'esordio in campionato contro l'Arzignano

  • Piacenza - Prosegue la posa degli 11mila seggiolini biancorossi allo stadio Garilli. FOTO

  • Calciomercato - Piacenza: dal Milan arriva il giovane attaccante Riccardo Forte

Torna su
SportPiacenza è in caricamento