Questo sito contribuisce all'audience di

Un Piacenza tutto cuore va sotto nel derby ma rimonta la Reggiana (2-2) con i gol di Paponi e Della Latta

I biancorossi sono sorpresi dall'avvio sprint dei granata che passano con i gol di Varone e Radrezza. Nella ripresa si passa al 4-4-2, i piacentini rimontano e al 94' sprecano la palla del sorpasso con Cattaneo

Foto Trongone

UNO-DUE REGIA. La Reggiana parte subito forte. E passa dopo 2 minuti scarsi: mischia in area su un corner, la difesa biancorossa si addormenta sul tiro di Varone deviato da Martinelli che inganna Del Favero (anche se i biancorossi reclamano per un fuorigioco che pareva evidente). Il Piacenza reagisce con Marotta che porta palla e scarica un tiro deviato in corner da Narduzzo. Poco dopo, lo stesso Marotta si fa soffiare un pallone incredibile da Kargbo, che solo davanti a Del Favero calcia malamente nelle braccia del portiere. La Reggiana però ne ha di più. Più veloce, idee più chiare, più determinazione. Il primo tempo del Piacenza sembra un brutto sogno, di quelli da cui non ti riesci a svegliare. Provi a correre, ma non ce la fai. E gli avversari ti sfrecciano da una parte e dall’altra. Imbucata per Kargbo, Del Favero esce alla disperata proprio sui piedi di Radrezza che pesca il pallonetto vincente. 2-0 dopo 16’ e inizio da incubo per la squadra di Franzini. Il Piacenza dà segni di vita alla mezz’ora con Paponi che con il corpo cerca di liberarsi al tiro, ma viene murato in angolo da Rozzio (nell’occasione, però, poteva servire Cacia che era tutto solo).

REGALO INASPETTATO. Franzini cambia: toglie Bolis al 38’ del primo tempo per inserire Imperiale che si va a posizionare sulla corsia bassa mancina. La difesa va a 4, Della Latta sale in mediana e il modulo diventa un 4-4-2. Paponi devia in qualche modo il pallone gettato in mezzo da Corradi e prende in pieno l’incrocio dei pali. L’avvio della ripresa vede un Piacenza che vorrebbe farsi avanti, ma si lascia imbrigliare da una Reggiana che tiene bene. Poi arriva il regalo inaspettato: la difesa granata lascia lì un pallone a Corradi che serve di tacco Paponi: palo-gol e la partita si riapre a sorpresa. Poco dopo, la Regia protesta forte: voleva un calcio di rigore per una presunta strattonata su Radrezza in area, ma l’arbitro fa correre. Il Mapei Stadium si accende e salgono i decibel.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Pari per Nibbiano e Agazzanese, Castellana di rimonta. FOTO

  • Carpi-Piacenza 3-0: decide la doppietta di Saric e il gol di Biasci

  • Piacenza - Squadra spenta e demotivata, servono nuove idee. La crisi dei biancorossi in tre punti

  • Serie C - Un Piacenza troppo brutto per essere vero viene spazzato via dal Carpi

  • Serie D - Il Fiorenzuola lotta fino all'ultimo ma esce sconfitto 1-0 da Forlì

  • Piacenza - Marco Gatti: «Franzini non è in discussione». Il tecnico: «Carpi superiore»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento