Questo sito contribuisce all'audience di

Serie C - Un Piacenza troppo brutto per essere vero viene spazzato via dal Carpi

In termini di classifica cambia poco ma è il modo in cui arriva la sconfitta (3-0), decisivo l'approccio della prima mezzora con i biancorossi mai in partita. Nei secondi 45' c'è un timido segnale di ripresa ma l'eurogol di Saric chiude i conti.

I tifosi biancorossi presenti a Carpi

Mazda cx30 nuova-2Un Piacenza con le gomme a terra si fa travolgere dall’uragano Carpi. Il tre a zero finale non è nemmeno troppo severo, se si considerano le numerose occasioni da rete create dalla squadra di Riolfo. Il Piacenza, invece, è semplicemente non pervenuto in avanti e quanto meno lacunoso quando si è trattato di contenere gli interpreti di una squadra che sta vivendo un momento di forma spettacolare. Prova ne è il 5-1 rifilato alla Reggiana una settimana prima, al quale si aggiunge il risultato di oggi: netto, mai in discussione e frutto di una supremazia lunga 90 minuti più recupero. Gli uomini di Franzini sono in difficoltà, lontani dall’essere la formazione che riuscì a battere con merito il Carpi nella sfida d’andata. Va detto che una sconfitta contro una squadra così in forma non è un dramma, quello che preoccupa, tuttavia, è il come è arrivata. In serata, il presidente del Piacenza, Marco Gatti, ha comunque assicurato a Sportpiacenza che Franzini non è a rischio: “È una sconfitta che ci può stare, contro la seconda in classifica e che per quanto mi riguarda è la squadra più forte che ho visto fino a oggi. Non sarà certo una sconfitta a Carpi a mettere in discussione il mister. Il tecnico è saldamente al suo posto. E ribadisco, per l’ennesima volta, che Franzini arriva fino a fine stagione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SORPRESE DI FORMAZIONE. L’undici di Franzini è ancora orfano dall’inizio del capocannoniere del girone, Daniele Paponi. E con un under in più in campo, Simone Franchini, alla prima partita dall’inizio. Franzini lo ha scelto, dirà il tecnico a fine gara, perché ritenuto più simile a Nicco (oggi assente per squalifica) per caratteristiche, rispetto a un giocatore di manovra come Cattaneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento